Da Onnivoro a Vegano

By | 14 ottobre 2014
foto by Paolo Cavacece - Leonardo Prima e Dopo

foto by Paolo Cavacece – Leonardo Prima e Dopo

DA ONNIVORO A VEGANO
Dopo aver Lungamente Ricercato a livello Internazionale e Sperimentato su di me, dopo che hanno voluto i miei Consigli Alimentari molteplici Amici e Conoscenti, ha chiesto “Tacitamente” il mio Aiuto anche il mio ultimogenito Leonardo.

MOTIVAZIONI
Tacitamente perchè spesso mi chiedeva le Motivazioni di alcuni miei Pasti e spesso osservava con “Occhi Incuriositi”, ma anche Vogliosi di Provare alcuni Piatti che probabilmente gli sarebbero molto piaciuti.

DECISIONE BILATERALE
Gli ho parlato e spiegato che era in Sovrapeso, ma che non era quello il Problema Principale, ma i Cibi Spazzatura che assumeva con Voracità e Occhi Imploranti, che lo rendevano “Gonfio”, Ridondante, “Raffreddato e Malato Perenne”; gli ho spiegato come il suo “Gocciolante” Raffreddore fosse dovuto all’Assunzione di Cibo Provocante Muco e che se avesse voluto iniziare un Percorso Virtuoso, si sarebbe messo alle spalle non solo quel Semplice Raffreddore, ma anche Influenze protratte oltre un ragionevole tempo, e tanti altri Fastidi, semplicemente Ricorrendo ad una Dieta che non Provocasse Muco e di Conseguenza Malattie.

STRATEGIA INIZIALE
Il modo migliore per iniziare la “Conversione” da Onnivoro a Vegano, è stato quello di stilare un Elenco di Alimenti Preferiti che qualora fossero risultati Non Compatibili con il Percorso Virtuoso Vegano/Vegetariano Tendenzialmente Crudista, avremmo cercato di Sostituirli al meglio in modo Similare.

Preso Atto nel tempo che Leonardo, come molti Ragazzi, amasse i Carboidrati Fasulli e Dannosi come Pasta, Pane, Biscotti, Zucchero, Bevande Dolci, Dolci, etc., ma Non altrettanto il Latte, le Carni e il Pesce con Esclusione di Salsicce o Wurstell alla Piastra (ahimè!), Panini con Hamburger e Patatine Fritte (maledetto McD’s), Calamari Fritti, Salumi, etc., insomma i Cibi Classici che stanno portando l’Umanità all’Auto-Distruzione, l’Unica ed Immediata cosa da fare fosse la Sostituzione “Indolore” di alcuni di essi ma anche l’Abolizione di altri e l’Eliminazione Totale di Sale e Zucchero Chimici e Non Organicati come quelli contenuti Naturalmente nella Frutta.

FASE DI TRANSIZIONE
Non restava altro da fare che iniziare Immediatamente con una Serie di “Cibi Succedanei” per quanto riguardava alcuni Alimenti a lui cari, con l’Inserimento di Hamburg Bio di Ceci (o Similari), Wurstell e Salumi Vegetali, Chips Bio Fritte senza Sale, Simil-Arrosti ma Vegetali, Barrette di Sesamo e Miele, Pasta, Pane e Riso Integrali, qualche Yogurt “Bianco”, ma soprattutto molta Verdura Cruda come inizio di Pasto e Frutta come Alimenti Dolci da Assumere sempre da Sola.

Tutto questo al Solo Scopo di Memoria Visiva e Gestualità Abitudinaria, perchè anche i sopra-menzionati Cibi Succedanei non rientrano nei Canoni della Mia Sana Alimentazione, ma risultano Ottimi per Invertire la Tendenza.

COLAZIONE
La Voglia di Dolce e l’Abitudine “Sballata” di dover mangiare per forza qualcosa di mattina al Risveglio, senza tener conto del Nostro Orologio Biologico, è stata Facilmente Sovvertita con un Succo Estratto di Ananas, suo Frutto Prediletto (ogni Ragazzo ne ha uno). Ogni tanto all’Inzio qualche Yogurt Bio con Frutta Fresca, attualmente non più.

Ora quasi Mezzo Litro di Dolcissimo Succo Estratto di Ananas o Uva o Anguria o Melograno o Arance, secondo Stagione. Provate a Toglierglieli.

foto by Paolo Cavacece - Colazione con Succo Estratto di Melograno

foto by Paolo Cavacece – Colazione con Succo Estratto di Melograno

MERENDA A SCUOLA
Concessa una Barretta Bio di Sesamo e Miele (senza Ulteriori Ingredienti) come Alimento Confezionato, o una Banana o Pop Corn fatti in Casa senza Sale.

Ora durante le Lezioni è Vigile e Pronto, non più Svogliato.

Alcune Ricette per Spuntino metà Mattina, QUI

PRANZO
La Pasta ed il Pane restano ancora oggi i suoi Cibi Preferiti, ma è bastato semplicemente Sostituirli con gli Stessi ma Integrali o Senza Glutine, ed il Pane Tostato (perchè più Digeribile). All’Inizio Pasta con Pomodoro Preparato in Casa. Tutto Rigorosamente senza Sale, nemmeno nell’Acqua della Pasta.

Il Tutto Preceduto da Abbondante Insalata Mista (soprattutto Lattuga, Rucola, Germogli …, con Pomodorini e Cipollotto).

Attualmente riesco a Combinargli Piatti di Pasta Integrale con Svariati Tipi di Verdure (addirittura con Aglio, Olio Evo, Peperoncino, Limone e Abbondante Cicorietta di Campo).

In ogni caso la Pasta (o il Riso) non è più un suo Alimento Giornaliero, ma è Alternato a Sole Verdure (Insalate e Ortaggi al Forno, Passate di Ortaggi) con “Manciata” di Mandorle finale, a Legumi, a Bruschette, a Panini Vegani (QUI e QUI), a Patate al Vapore.

Alcune Ricette per il Pranzo, QUI

META’ POMERIGGIO
Quasi mai avverte il bisogno di uno Spuntino Pomeridiano, in caso contrario Succo Estratto di Arance o di Frutti di Bosco.

CENA
Abolite le Dannosissime Salsicce o Wurstell alla Piastra con Patate Fritte e quelle Pochissime Proteine Animali che a mala pena Ingeriva pure Contro Voglia, siamo passati più o meno alle stesse “Portate” del Pranzo, con Esclusione Tassativa dei Carboidrati Derivati da Cereali (Pasta, Pane, Riso, etc.), ma Non quelli di Derivazione Vegetale come per esempio le Patate (anche al Forno).

Il Tutto Preceduto da Abbondante Insalata Mista.

Alcune Ricette per la Cena, QUI

PROVA TANGIBILE E CONCESSIONI SETTIMANALI
Con questi Risultati Estetico-Salutistici, ad oggi -10 Kg di Sovrappeso, +10 cm di Altezza dovuti Sicuramente alla sua Fase di Crescita, aiutata altrettanto Sicuramente dall’Alta Quantità di Arginina Assunta, contenuta Naturalmente nella Frutta Secca in Guscio e nei Semi, ma anche nell’Aglio, nei Legumi, negli Spinaci e Asparagi, che Favoriscono l’Ormone della Crescita, e con l’Acquisita Coscienza che dopo ogni Piccola Debolezza Innocente deve seguire un Tempo Adeguato per il suo Smaltimento, abbiamo raggiunto l’Accordo per 2-3 Concessioni Settimanali, chiaramente Non nello stesso giorno:

• Una Pizza Integrale Vegana Serale (di sera Non si dovrebbe, ma è una “Concessione” …)
• Un Gelato di Frutta (d’Estate, di Pomeriggio – In realtà quasi Mai)
• Un Pranzo Vegano “Libero” la Domenica

UNA TANTUM
• Pezzetto di Formaggio BIO di Capra (o Pecora) a Latte Crudo e Caglio Vegetale, insieme o dopo un’Abbondante Verdura Cruda (a Cena)
• Pizza “Margherita” a Taglio

Questo Perfetto Equilibrio permane ormai da Molto Tempo e il Controllo Giornaliero del Peso non è più Teso verso il Dimagrimento ma come Conoscenza dell’Impatto dei Vari Alimenti sul suo Corpo, per Regolarsi di Conseguenza.


NOTA SULL’ARGININA
Ci sono molti Studi Scientifici che Dimostrano come l’Arginina ma anche l’Ornitina Favoriscono l’Ormone della Crescita, basta Cercare in Rete, per esempio QUI.

I Meccanismi ormai li Conosce “in Automatico” e sà “Controllarsi” da Solo avendo Sperimentato su di sè anche 3 gg di Digiuno con la Dieta della Limonata. Sà come comportarsi in ogni Situazione, ed ha solo 16 anni!

CONSIDERAZIONE FINALE
Ma i Vegani come fanno a Mangiare solo Frutta e Verdura? Non si Stancano?

Sono stato per moltissimi anni della mia Vita Onnivoro, preferendo i soliti 2-3-4 Piatti, sempre gli Stessi.

Ora mi Diverto a Prepararne e Sperimentarne 100 Diversi, e Leonardo mi aiuta!


IMPORTANTE AGGIORNAMENTO ALLA SOGLIA DEI 18 ANNI (30 Luglio 2016)

foto by Paolo Cavacece - Leonardo un Mese prima dei 18 anni

foto by Paolo Cavacece – Leonardo a 18 anni

+ altri 10/12cm, molto “Asciutto” ma con Muscolatura ben Delineata (senza Palestra!), Non riesce più ad Ingrassare neanche Volendolo …


Grande Soddisfazione Reciproca …

Paolo Cavacece


– 30 Luglio 2016 – Aggiornamento Foto e Situazione dopo 2 Anni

Paolo Cavacece

Non Curo e Non Visito perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi Filosofici-Igienico-Salutisti di Naturopatia Scientifica e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto degli Alimenti Solidi e Liquidi sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

2 thoughts on “Da Onnivoro a Vegano

  1. Antonio

    Complimenti. Per la “prova” ben documentata ed argomentata in maniera esaustiva e “quasi convincente” per gli scettici :).
    Ottimo lavoro, egregio Paolo dott. Cavacece!
    E bravo anche Leonardo per la curiosità e l’umiltà (che è sempre sinonimo di intelligenza) dimostrate.
    Un ultima considerazione: cosa deve “patire” un genitore! (Wurstel e patate fritte etc).
    Grazie, davvero.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *