Sale di Sedano

By | 6 marzo 2017


video by Paolo Cavacece – Procedura per il Sale di Sedano (Gomasio di Sedano)


Facendo seguito ad alcune Mail circa Problemi di Ipertensione, Emicrania, Danni ai Reni, ma anche Osteoporosi e Malattie più Gravi, ho deciso di Pubblicare questo Articolo come Risposta “Cumulativa” a tutti.

SOSTIENI LA NOSTRA RICERCA
I miei Studi, la mia Ricerca e i miei Acquisti per Test e Sperimentazioni sono Esclusivamente a Carico del Sottoscritto in quanto Ricerca Libera e Indipendente e Non Sponsorizzata da alcuno, per questo sono Bene Accette delle Donazioni a Supporto che possono essere Effettuate con:

• Bottone Donazione in Alto a Destra del Sito
• Bonifico Bancario Intestato a Paolo Cavacece IBAN: IT47F03268223000EM000089041 e con
• PostePay Intestata a Paolo Cavacece CARTA N°: 4023600928539008.

IL SALE
Secondo la SINU (Società Italiana di Nutrizione Umana), il fabbisogno giornaliero medio di Sodio è di 1,5gr e, tenendo conto che ogni grammo di Sale da Cucina (Cloruro di Sodio) ne contiene 400 mg, bastno 3,8gr. di Sale al giorno.

PREMESSA IMPORTANTE DELLA SINU
Un Deficit di Sodio provocato da Ridotto apporto Alimentare NON SI VERIFICA MAI in Condizioni Normali, anche con Diete a contenuto Zero o quasi di Sodio aggiunto (non facciamoci quindi raccontare “Frottole”). Una Deplezione di Sodio infatti, si può verificare Solo in Condizioni di Sudorazione Estrema o per Traumi, Diarrea Cronica o Malattie Renali che Producano un’Incapacità a Trattenere il Sodio.

Un Prolungato Consumo di Quantità Eccessive di Sodio invece, è stato messo in Relazione con la Patogenesi di Molte Malattie, in Primis l’Ipertensione Arteriosa. Esiste una Relazione tra l’Aumento di Sodio nell’Urina e l’Aumento dei Valori di Pressione Arteriosa con l’Età.

SODIO NATURALE PIU’ CHE SUFFICIENTE
In una normale Alimentazione Vegana le Sostanze Vegetali di “Qualsiasi Natura”, contengono Quantitativi di Sodio più che Sufficienti a Soddisfare il Fabbisogno Giornaliero dell’Organismo.


SALE DI SEDANO (Gomasio di Sedano)
Per coloro che hanno Deciso di Intraprendere la Strada “Virtuosa e Salutista” di Rinunciare all’Apporto Dannoso di Sale Chimico, oltre al Mazzetto Aromatico per Mineralizzare l’Acqua della Pasta Rendendola quasi “Salina” ho Pensato a Modificare il Gomasio (dal Giapponese Goma=Sesamo e Shio=Sale) che si sa è Composto da Sesamo Tostato (7 Parti) e Sale Integrale Marino (1 Parte)

Avendo però Abbolito Completamente il Sale Aggiunto dalla mia Alimentazione (e lo Zucchero), ho pensato di Sostituirlo con il Sale di Sedano (Essiccato), cambiando naturalmente le Proporzioni Rispetto al Gomasio.

Veniamo alla Ricetta ..

INGREDIENTI
• 50% Semi di Sesamo Tostato
• 50% Sedano Essiccato

Naturalmente le Percentuali possono Variare in base ai Gusti Personali.

PREPARAZIONE (Guardare il Video)
PER IL SEDANO
Frullare alcuni Gambi e Foglie di Sedano precedentemente ben Lavati e Asciugati e Disporrre il Composto su di una o più Placchette su Carta Forno. Infornare a 85° (max. 100°) sul Ripiano Centrale o Alto per 1 ora e mezzo/2 (Dipende dallo Spessore del Composto – ogni tanto Rimestare). Sfornare, Controllare che sia Completamente Asciutto e Mettere da Parte.

PER IL SESAMO
Sistemare i Semi di Sesamo su di una Placchetta con Carta da Forno e Infornare a 85° (max 100°) sul Ripiano Basso per qualche minuto finchè siano Dorati, Controllando Costantemente. Sono Pronti quando Rimestando si Staccheranno dal Cucchiaio. Attenzione a Non Bruciarli!

LAVORAZIONE
Unire i 2 Ingredienti a Pari Quantità Circa in un Mortaio e Pestarli con Movimenti Circolatori. Volendo si può Frullare “a Intermittenza” in modo tale che il Composto dovrà Risultare Leggermente “Granelloso”.

Il Composto potrà essere Aggiunto a Qualunque Piatto ..

Paolo Cavacece


Paolo Cavacece

Non Curo e Non Visito perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi Filosofici-Igienico-Salutisti di Naturopatia Scientifica e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto degli Alimenti Solidi e Liquidi sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *