Allevamento Etico: Facciamo Chiarezza ..

di | 8 Aprile 2019
Video by Youtube – Allevamento Etico

Per Parlare di Allevamento Etico Occorrono però alcune Premesse.

PREMESSA SULL’ALIMENTAZIONE NATURALE DELL’UOMO

C’è Solo Grande Incertezza sull’Alimentazione Primordiale e Naturale per la Quale l’Uomo è stato “Progettato” infatti Non ci sono Chiari Riferimenti e Precise Testimonianze Storiche.

Solo Sovrapposizioni Temporali e di Specie che però Non Documentano Certezze.

ALIMENTAZIONE NATURALE “PRESUNTA” DELL’UOMO PRIMORDIALE

Dopo Svariati Studi sull’Argomento (Solo per Esempio: QUI, QUI e QUI), sono portato a Pensare che l’Alimentazione dell’Uomo Primordiale fosse a Forte Base Vegetale (Frutti/a, Verdura a Foglie Verdi, Radici, Tuberi, Funghi, Semi, etc.).

Perchè, come Intuibile, Prodotti che si potevano Incontrare Più Facilmente sul Proprio Cammino.

A questa Base Vegetale Probabilmente si Aggiungeva una
Quota Proteica ma Molto Piccola. Per Esempio qualche Uovo (Incustodito nei Nidi di Uccelli) o Piccole Prede (Facilmente Catturabili) o magari più Raramente Pesce Pescato (soprattutto per Coloro che Soggiornavano nelle Vicinanze di Coste Marine).

Ancora,
Poco Miele Grezzo, Sottratto magari a qualche Favo Selvaggio Parzialmente Incustodito.

Questa Dieta Primordiale “Presumibile”, Consegue anche dalla Comparazione della
Conformazione Fisica di Bocca e Denti e dell’Apparato Digestivo dell’Uomo con altri Animali Simili. Quindi Simili anche per l’Alimentazione.

ALLEVAMENTO ETICO

La Premessa allora Potrebbe Giustificare Coloro che Scelgono una Dieta anche Carnivora (che Personalmente Non Condivido).

Essi però Non dovrebbero Rivolgere l’Attenzione verso Tutto Ciò che Derivi da Allevamenti Intensivi, perchè Non Naturali e Dannosi sia per l’Uomo che per gli Animali Stessi!

Dovrebbero Rivolgere la loro Attenzione invece verso Prodotti Derivanti da Allevamenti allo Stato Brado (o SemiBrado – Allevamento Etico da Fattoria o Grass Fed). Meglio se anche BioDinamici.

Questi Allevamenti hanno però Disciplinari Complessi e Non Basta un Semplice Cartello Pubblicitario all’Ingresso!

ALLORA FACCIAMO CHIAREZZA! QUAL’È L’ALLEVAMENTO ETICO?
MOLTO SINTETICAMENTE, L’ALLEVAMENTO ETICO DEVE AVERE:

  1. Rispetto delle Cinque Libertà dell’Animale (dalla Fame e Sete; Ambiente Adeguato; dal Dolore, Ferite e Malattie; poter Manifestare le Proprie Caratteristiche Comportamentali; dalla Paura e Disagio). Considerando Sempre l’Animale come Essere Senziente
  2. Almeno il 50% del Cibo Deve essere Prodotto in Azienda
  3. Cioè gli Animali Debbono essere Liberi di Pascolare (Erba Fresca)
  4. Quindi Mantenimento dello Stato Brado o Semibrado con Zone di Bosco e MicroClimi Adeguati.
  5. L’Alimentazione Deve essere Adeguata Secondo la Necessità Fisiologica ed Etologica dell’Animale (Erba Estate e Fieno Inverno)
  6. Nel Caso di Alimenti Non Prodotti in Azienda questi Debbono essere Acquistati a Filiera Corta e Assolutamente Non OGM
  7. Lo Svezzamento dei Vitellini Deve allora Avvenire con le Madri
  8. Quindi la Gestione delle Fasi di Nascita e Allattamento Deve Favorire il Legame Madre/Figlio
  9. Presenza del Toro della Specie in Stalla perciò con Inseminazione Naturale
  10. Il Personale Deve essere in Numero Sufficiente per gli Animali Accuditi anche per una Ispezione Giornaliera
  11. Gli Spazi Debbono essere Confortevoli, Puliti e Asciutti sia d’Inverno che in Estate.
  12. Obbligo di un Veterinario Aziendale. Le Cure Debbono essere Prevalentemente Naturali, quindi Riducendo al Massimo i Trattamenti Antibiotici
  13. Macellazione in Azienda Accompagnati Solo da Personale dell’Azienda a Loro Conosciuto

Ci Sarebbe ancora una Lunga Serie di Condizioni di Merito Migliorative ai Punti Sopra Elencati che Non Aggiungiamo per Sintesi.

STESSO DISCORSO PER QUALUNQUE SPECIE ANIMALE

Praticamente gli Allevamenti dell’Italia Contadina del Dopoguerra (fine anni ’40, primi anni ’50).

MANIFESTO RIASSUNTIVO

Manifesto Allevamento Etico
by Allevamento Etico

ALLEVAMENTI ETICI – GRASS FED – BIODINAMICI
In Italia ce ne sono Abbastanza, basta Cercare …

DIMINUIZIONE DRASTICA DELLA QUOTA PROTEICA

Per Andare Verso la Giusta Direzione di un’Alimentazione Naturale quindi bisogna Diminuire Drasticamente la Quota Proteica Animale. Non Credo che l’Uomo Primordiale si Cibasse di Carne Abbondantemente e Tutti i Giorni. Penso anzi Raramente.

Si darebbe così un Taglio Netto allo Scempio Documentato degli Allevamenti Intensivi (Tutti Compresi, Nessuno Escluso).

Già Sarebbe un Grande Passo Avanti nel Senso Etico e Salutare ..

LA CARNE MIGLIORE

I Carnivori dovrebbero inoltre Sapere che la Carne Migliore su Tutte in Primo Luogo è quella di Provenienza Selvaggia in quanto l’Animale è Vissuto Felice Secondo le Proprie Caratteristiche Comportamentali.

Camminando, Correndo, Volando, Nuotando, Razzolando e/o Nutrendosi per come la Natura lo “Ha Progettato”.

Non è stato quindi “Ingozzato” con Pessimi Mangimi Industriali (OGM). Non è stato quindi Costretto all’Immobilismo, alle Torture, agli Antibiotici e ad Altre Schifezze Chimiche che Tutti gli Allevamenti Intensivi Impongono.

L’Allevamento Etico da Fattoria allo Stato Brado (o SemiBrado e BioDinamico) Tenta infatti di Avvicinarsi Molto a questo Modello Naturale Selvaggio.

Personalmente però Non Condivido una Dieta Carnivora. Per Non Parlare poi di quella “Massiccia” da Allevamenti Intensivi (Ingozzarsi cioè di Proteine a Pranzo e Cena).

Ma Utilizzare una Dieta Carnivora Molto Saltuaria Utilizzando Allevamenti Etici, in ogni Caso porterebbe ad una Situazione Nettamente Migliore Rispetto all’Altra.

Sia se si è Favorevoli o Contrari all’Alimentazione Carnivora ..

Paolo Cavacece

SE HAI TROVATO L’ARTICOLO UTILE NON RINGRAZIARE FAI UNA DONAZIONE
Studi, Ricerche e Spese per Test e Sperimentazioni sono Esclusivamente a Carico del Sottoscritto in quanto Ricercatore Libero, Indipendente e Non Sponsorizzato da Alcuno, per questo sono Bene Accette Donazioni a Supporto che possono essere Effettuate con:

1) Bottone
Donazione in Alto a Destra del Sito (PayPal)
2) Bonifico Intestato a Paolo Cavacece IBAN:
IT47F03268223000EM000089041
3) PostePay Intestata a Paolo Cavacece CARTA N°:
4023600928539008.

Paolo Cavacece

Non Visito e Non Curo perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi dell'Alimentazione Naturale Evoluta dell'Uomo e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto Glicemico degli Alimenti sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.