Due Anni di Sola Frutta

di | 24 Giugno 2015

Giovanni Torraco

Giovanni Torraco ci Racconta su la Spezia Veg, il Suo Percorso da Onnivoro a Solo Frutta (Fruttariano), passando per il Vegetarianesimo ed il Veganesimo.

Riduzione, Re-Impaginazione, Titoli, Evidenziature e Commento di Paolo Cavacece

FRUTTARIANO DA 2 ANNI
Oggi il mio Percorso Fruttariano compie due Anni. Ho piacere di scrivere questo Articolo per offrire al Lettore una solida base di riflessione da cui attingere nei momenti di incertezza, cui troppo spesso ci si imbatte durante un percorso di consapevolezza alimentare. Racconto la mia esperienza, nel modo che più ritengo utile.

Ognuno è poi Libero di Giudicare e proporre modelli differenti di Ragionamento.

FRUTTARIANESIMO
Per “Fruttariano” intendiamo un Individuo che si Nutre Solamente di Frutta.
Quindi Non mangio Verdure, Semi (spesso chiamati “Frutta Secca”). Né tanto meno Cereali o Legumi. Solo e semplicemente frutta, quando possibile locale e Raccolta Personalmente.
Frutta Cruda Naturalmente.

PASSAGGI PIU’ IMPORTANTI DEL PERCORSO
Prima di diventare Fruttariano sono stato due Anni vegano e quasi un anno Vegetariano.
Iniziai il mio percorso il 25 maggio 2010. Fino a quel momento mi nutrivo per il 75% come un Carnivoro: Non ho mai mangiato Frutta in vita mia e i miei Pasti erano quasi esclusivamente di Carne (di tutti i tipi). Mc Donald, Burger King, Bistecche e Grigliate con amici erano le rappresentazioni platoniche della mia idea di Cibo.

Il resto dei miei Pasti era costituito da Pasta, Uova, qualche Dolce e Formaggio, con un frequente uso del Forno a Microonde negli ultimi anni.. ah, dimenticavo, mi piaceva molto la Mozzarella di Bufala.

NESSUN DUBBIO ETICO-SALUTISTICO
Ho sempre fatto tantissimo Sport e forse questo mi ha impedito di sviluppare o aggravare malattie importanti, e di varcare la soglia del Sovrappeso/Obeso.

Unitamente alla mia Irremovibile Convinzione che per investire sulla Buona Salute bisognasse prediligere il consumo di Proteine Animali, la Non Osservanza dei più Banali “Campanelli di Allarme” del mio Corpo leniva sempre di più l’Incoccio con l’Illogicità del Non-Benessere.
Nella fattispecie non ho mai capito perché l’Uomo dovesse Morire Malato, Soffrire e aver bisogno della Tecnologia Chimica per Curare anche i più Banali Malanni.

MOTIVAZIONI INIZIALI
Se i miei Nonni Morivano di Cancro e Genitori Comuni richiedevano e richiedono tutt’oggi l’Aiuto Programmatico di un Pediatra per sapere cosa dar da Mangiare ai loro Cuccioli, allora la ricerca di una Motivazione (si badi, non ancora un “Errore”) doveva essere intavolata per forza di cose in un Laboratorio meno Astratto e più Naturale: Evoluzionistico probabilmente, Fisico, Matematico.

Ma queste ultime si servono della Logica, e la Logica ahimè Non Sbaglia Mai.

Non c’era altra possibilità: avevamo Manomesso qualcosa, Invischiati in ciò che rende ogni Cervello Umano Paralizzato: l’Abitudine, Figlia Primogenita dell’Ignoranza.

INIZIO DI “RICERCA PERSONALE ED ESPERIMENTI”
In base a ciò, decisi che Qualcosa non Quadrava. Cominciai a provare a Eliminare la Carne, dopo aver letto qualcosa circa la Carenza di Vitamine come Possibile Causa di una Stanchezza e Astenia che accusavo ogni Inizio di Primavera.

Per dare spazio all’Apporto Vitaminico iniziai a introdurre una o due Mele al giorno e a fare un Esperimento: Eliminare la Carne per qualche settimana con lo scopo di avere più spazio per Verdure. Inizialmente tolsi la Carne di Animali Terrestri, qualche mese dopo il Pesce. Dopo un anno avevo Eliminato anche le Uova e i Latticini (il Miele, Prodotto Animale, non l’ho praticamente mai mangiato in vita mia).

VEGANO CRUDISTA
Nel frattempo passavo il mio tempo libero a Leggere e Informarmi sull’Alimentazione ed accadde che quando divenni Vegano, ero già per un buon 60-70 % già Crudista. Cucinavo solo qualche Legume e Cereale (spesso li Germogliavo). Tutte le Verdure e la Frutta invece le consumavo Crude, cosciente che la Cottura Altera il Cibo in modo Irreversibile e spesso Pericoloso.

CONSAPEVOLEZZA ALIMENTARE
Dopo due anni consumavo sempre più Frutta e avevo sempre più Difficoltà a Gustare e Digerire altri Prodotti, come Semi, Verdure e Cereali. Non accettavo il fatto di doverli Cucinare e soprattutto di Condirli per Farmeli Piacere. Che senso aveva proporre a me stesso l’Inganno visto che la “Consapevolezza Alimentare” è proprio l’Antitesi di quest’ultimo?

Comunque, Inganno o meno, io avevo sempre più difficoltà ad andare in bagno con queste Benedette Verdure Crude e questi Semi o Noci che mangiavo. Presi le ultime Verdure nel Frigo e le Regalai. Presi gli ultimi Chicchi di Cereali e Semi e li Regalai ai miei Amici Piccioni.

CONSAPEVOLEZZA DEL CIBO “SPECIFICO”
La cosa fu molto Divertente: in quel periodo vivevo a Venezia e nei pomeriggi sedevo in qualche angolo in loro compagnia, per dedicarmi alla Lettura. E così ebbi di che Guarnire il loro Spazio intorno alla mie Panchine.

L’uso così Maestro del loro Becco si sposò immediatamente con la Verità del Cibo Specifico che finalmente Compresi.

MALATTIE SCOMPARSE DA VEGANO
Nel passaggio da “Onnivoro” a Vegano, la maggior parte delle mie Malattie e Acciacchi è Scomparsa (Non Tutte però):

1) Stitichezza: Sparita dopo una Settimana.
2) Reflusso Gastro-Esofageo: una Croce che mi ha rovinato la vita per Anni. Scomparsa dopo Pochissimi Giorni.
3) Ipotiroidismo: scomparso dopo meno di un Anno.
4) Influenza: Mai più avuta.
5) Raffreddore: da Vegano ne ho avuti solo due, durati 4 giorni senza alcuna Medicina.
6) Emicrania: Scomparsa. L’Emicrania mi veniva soprattutto quando facevo lunghi Allenamenti di Corsa.
7) Lieve Carenza di Ferro: scomparsa dopo meno di un Anno. I miei valori di Ferro sono Notevolmente Aumentati.

MIGLIORAMENTI ENERGETICI ATLETICI E PERDITA DI PESO
Le Energie sono Notevolmente Aumentate insieme ai miei Risultati nelle Gare di Atletica.
Ho perso circa 10-12 Kg di peso nel giro di 2 Anni.
Ho iniziato a praticare Atletica Leggera a Livello Agonistico (dopo aver smesso per anni), correndo le mie prime Mezze Maratone (21 Km) e Distanze di poco superiori.

Ho iniziato a Donare il Sangue.

Rimaneva ancora qualche Problema:
1) Pressione Oculare alta (circa 18-20 mmhg). Essa iniziava con l’Età ad aumentare sempre di più, probabilmente anche a Causa di una Familiarità di Glaucoma (mio padre ne soffre).
2) Allergia Primaverile: un Tormento Infinito che mi affligge dall’età di 13 anni.

SALUTE TOTALE DA FRUTTARIANO
1) Pressione Oculare, dopo tanti anni, tornata a Valori Normali dopo soli pochi mesi di Fruttarismo (circa 13 mmhg). Incredibile vero?
2) Allergia Primaverile. Questa forma di Allergia (nella fattispecie alla gramigna) è dura da combattere. Nel primo anno di Fruttarismo essa Non è Scomparsa. Alla fine del secondo Anno, ovvero adesso, ha finalmente mollato la presa. Posso dire ora che per l’80% almeno è Debellata.

EFFETTO MEMORIA DELLE ALLERGIE
Nell’ultimo anno ho aumentato il Consumo di Frutta Dolce Diminuendo quello di Frutta Ortaggio. Sulle Allergie è Difficile esprimersi. Quello che penso io è questo: spesso rimane una specie di “Effetto Memoria” che richiede Tempi molto Maggiori di Risoluzione.

Patologie di questo tipo sono il risultato di Anni e Anni di Compromissione del Sistema Immunitario, dovuto non soltanto all’Alimentazione ma anche alle Vaccinazioni.

L’Effetto Memoria non è una mia Stravaganza: esiste la Psico-Neuro-Immuno-Endocrinologia che Spiega Egregiamente come Sistemi Diversi siano tra loro Connessi.

ULTERIORE PERDITA DI PESO E AUMENTO ENERGETICO
• Da Fruttariano ho corso Numerose Maratone e qualche “Ultra Maratona” (52 Km).
• Le ore di Sonno sono diminuite e non necessito più di tanto riposo.
• Ho perso circa altri 12 Kg (per un Totale quindi di quasi 25Kg da quando ero “Carnivoro”)
• Non ho mai più preso un Raffreddore.
• Non mi Scotto al Sole e Non ho mai avuto Sete: Non Bevo da due Anni, e lo stesso è accaduto durante le mie Gare di Maratona.
• La mia Pelle è Ringiovanita di almeno 20 anni.
• Il ph delle mie Urine è Alcalino.
• Non Soffro il Caldo. La mia Pelle, il mio Sudore, le mie Urine e le mie Feci non emanano alcun Odore.
• Eventuali Ferite Guariscono in Fretta e la Concentrazione e la Memoria hanno subito un’Impennata Incredibile.

RIVOLUZIONE SPIRITUALE
Ma la Rivoluzione più Bella è certamente quella che ha Coinvolto e Coinvolge tutt’ora lo Spirito.

Ma non ho spazio per parlarvene qui.

NOTA
1) Tutte le Informazioni relative alla mia Salute sono Documentate.
2) Per chi è già ad un Buon Punto del Proprio Percorso di Consapevolezza e si pone domande su quale sia la mia Visione dell’Attuale Stato di Salute dell’Uomo, rispondo in anticipo che l’Autore con cui mi trovo più d’Accordo è il Professor Arnold Ehret, che è venuto dopo nella mia Vita, quando ero già Fruttariano da un Anno.

COMMENTO
Mi ricorda molto il Mio Percorso anche se mi sono “Fermato” al Veganesimo/Vegetarianesimo Tendenzialmente Crudista, fatto di Studi, Ricerche e Sperimentazioni Alimentari su Me-Stesso e penso che questo Ognuno di Noi dovrebbe fare invece che “Pendere dalle Labbra” di Luminari che ci Inducono ad essere Malati a Vita attraverso le loro Astrusità Chimiche e le loro Asportazioni, Accompagnati “Fedelmente” dai Media Divulgatori a Pagamento.

ALIMENTAZIONE PERSONALE
Bravo Giovanni, ma quello che penso che l’Alimentazione dovrebbe essere Istintiva e Non Razionalizzata e quando si “Viaggia” in Salute le Convenzioni Mediche Non hanno più Senso.

Il Fruttarianesimo va Bene anzi Benissimo se non è Imposto a Se-Stessi, come qualunque altro Tipo di Alimentazione come quella Onnivora Inculcataci sin dalla Nascita e Non Istintiva. Qualunque altro Genere Animale ha un’Alimentazione Base senza Disdegnare però qualche altro Cibo durante l’Arco della Giornata o in Caso di Carestia.

SIAMO GLI ANIMALI PIU’ INTELLIGENTI? LA NOSTRA CONDANNA
Ci siamo Auto-Dichiarati da Sempre come gli Animali più Intelligenti e Superiori e questa è stata la Nostra Condanna. Le Nostre “Scoperte Storiche” che lì per lì ci sono sembrate Epocali, in Realtà sono state la Nostra Rovina (Fuoco e Cottura del Cibo, Ferro e Stoviglie, Farmaci e Vaccini e così via ..).

FRUTTA SOPRATTUTTO ESTIVA
Probabilmente la Nostra Specie è soprattutto Fruttariana, ma nella Fascia Tropicale (sopra e Sotto l’Equatore) dove si pensa con Prove di Ritrovamento che l’Uomo sia Nato, ma nel Nostro caso in Italia la Frutta Buona, Dolce e Saporita bisogna Aspettarla nel Periodo Estivo.

Durante il Resto dell’Anno solo Arance, Mele, Pere o Frutta Importata? Penso che si possa Integrare Tranquillamente con Ortaggi Stagionali Preferibilmente Crudi.

MECCANISMI AUTO-REGOLATORI DEL CORPO UMANO
Il Problema quindi Non è legato alla Scelta Estremista del Tipo di Alimentazione, ricordandoci del Meccanismo Auto-Regolatore del Nostro Meraviglioso Corpo, ma della Continua “Offesa” che Perpretiamo nei suoi Confronti, sino al Punto da Renderlo Impotente nella sua Opera Riparatrice. Digestioni Spaventose, Lentissime e Pesanti, questo sì che diventano un Grosso Problema Insormontabile, tanto da Portare ad una Miriade di Malattie con Migliaia di Nomi Diversi, ma riconducibili sempre alla Stessa Causa: Tossiemia (Concentrazione di Sostanze Tossiche nel Sangue).

SANGUE LEGGERO E FLUIDO
Quindi l’Alimentazione Perfetta per l’Uomo è quella che Produce Digestioni Brevi e Leggere, Sangue Fluido e Non “Melmoso” e se magari Accompagniamo a ciò una Bella Respirazione, Passeggiate all’Aria Aperta ed Esposizione ai Raggi Solari, ecco che il Pacchetto Salute è Assicurato.

Paolo Cavacece


Paolo Cavacece

Non Visito e Non Curo perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi dell'Alimentazione Naturale Evoluta dell'Uomo e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto Glicemico degli Alimenti sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

2 pensieri su “Due Anni di Sola Frutta

  1. Francesco

    Ciao,
    Io avrei bisogno di un consiglio, spero ti mi possa aiutare…
    Circa due anni fa ho iniziato una alimentazione vegana, ma ( pur essendo stato sempre magro ) al cambiamento è susseguito subito una perdita di peso che mi ha preoccupato .jo pensato fosse legato a una dieta non equilibrata , ma anche nei mesi successivi ( dopo una maggiore informazione e attenzione con l’utilizzo di più semi verdure a foglia larga e legumi ) non sono riuscito a ri stabilizzammo ( faccio presente che consumo molta pasta e farinacei e che in quel periodo compravo integrali)
    Da allora ho quindi ripiegato nuovamente su latticini e uova ma non sto riscontrando grandi risultati , anzi sono sempre li ( ero arrivato a 58 kg e ora a malapena arrivo ai 60 , ma premetto che il mio peso massimo è stato 64 e sono alto 1.75 cm )

    Mi potresti dare qualche consiglio?

    1. Paolo Cavacece Autore articolo

      Bisogna dare Tempo all’Organismo di Assestarsi senza Fretta. Il Problema del Peso nell’Health Science non è Contemplato.
      In ogni caso puoi Leggere Attentamente questo Articolo: http://bit.ly/1BOLAZL

      PC

I commenti sono chiusi.