Fiore di Zucca Aperto

di | 23 Settembre 2017
Fiore di Zucca
foto by Paolo Cavacece – Fiore di Zucca Aperto

La Ricetta del Fiore di Zucca Aperto Necessita Secondo me di Alcune Premesse sull’Alimentazione in Genere e sulla Mia in Particolare.

PREMESSA SULLA MIA IDEA DI ALIMENTAZIONE

Sono Stato Vegano Puro per quattro Anni dal 2012 al 2016.

Ma non sono un “Fanatico dell’Alimentazione Vegana” e Non appartengo a Sette di Pensiero sul modo di Nutrirsi ma Propongo un’Alimentazione Naturale Evoluta per l’Uomo Moderno.

Composta Sicuramente a Larghissima Base Vegetale, più Possibile Crudista (Secondo Stagione), con Flash da Vegetariano e più Raramente da Pesco-Vegetariano.

Insomma una Sporadica e Occasionale Pseudo Alimentazione Flexitarian (Esclusa Carne).

Quindi un Panino Integrale e Tostato, imbottito di Ottimo Formaggio a Pasta Cruda di Malga a Caglio Vegetale, con molte Verdure Crude non sarà Vegano al 100%, ma non va neanche “Demonizzato”.

Specialmente poi se Distoglie i Ragazzi Affamati (e lo sono sempre), dai Tristi e Dannosi Panini con Hamburger e dalle Piadine al Prosciutto e/o Mortadella altrettanto Dannose ed Eticamente Deprecabili.

ISTINTO PRIMORDIALE

Bisognerebbe tornare a Seguire quindi l’Istinto Naturale Primordiale.

Non è certo quello Onnivoro dove si è “Costretti” a Delegare al Macellaio la Nostra Alimentazione a base di Cadaveri Sezionati e Putrefatti (Frollatura).

Uccisi poi Brutalmente senza Pietà, almeno una Ventina di Giorni prima di essere Consumati.

Immagino Verosimilmente i Nostri Progenitori alla loro “Alba”, Probabilmente Nativi nella Fascia Inter-Tropicale, dati i Ritrovamenti, un po’ più su e un po’ più giù dell’Equatore.

Li Immagino Nudi con Pochi Peli al Caldo Sole, Privi di qualunque Attrezzo o Arma e Magari Non ancora in Possesso delle Conoscenze sul Fuoco.

Probabilmente sul loro Cammino (Nomadi) si Procuravano Cibo Dolce degli Alberi solo con le Mani (Raccoglitori) o Erbe e Tuberi dalla Terra.

Magari di tanto in tanto Rubavano anche qualche “Ovetto” da Nidi Momentaneamente Incustoditi. O Miele da qualche Favo Selvatico, sfidando l’Ira delle Api.

Questa Doverosa Premessa Non vuole Convincere Nessuno ma solo Esprimere le mie Convinzioni Alimentari-Salutistiche che Reputo quindi Innate e Naturali nell’Uomo.

Sono altre quindi le cose più Importanti da Rispettare che le Sporadiche “Deviazioni” dall’Alimentazione Vegana/Naturale.

RICETTA DEL FIORE DI ZUCCA

Propongo questa Ricetta dopo aver Ricevuto un Regalo. Un Vasetto di Acciughe sott’Olio del Mar Cantabrico (Spagna) che insieme a quelle di Cetara (Sa) e a quelle Siciliane in Genere, sono tra le più Pregiate.

Il Metodo di Cottura Non è proprio Salutistico allora Consiglio di Consumarla “Una Tantum”.

Consiglio di Assumere questo Piatto dopo una Bella Scodella di Verdure Crude a Insalata da Scegliere tra Radicchio, Lattuga, Valeriana, Tarassaco, Crescione, Rucola, Germogli Vari, Ravanelli, Carote Grattugiate, Rape Grattugiate, Pomodori, , Cipollotti, Aglio, Cetrioli .. a Piacere.

INGREDIENTI (possibilmente Bio)

PER IL FIORE DI ZUCCA

– Fiori di Zucca
Farina Integrale di Riso
Farina di Ceci Macinata a Pietra
– Curry, Appena un Pizzico
Olio di Riso
– Acqua Frizzante Fredda

PER LA FARCIA

– Ricotta di Pecora Bio da Allevamento Etico
– Olive Nere sott’Olio e Frullate (quindi un Patè)
– Pepe a Mulinello (Nero e Verde)
– Olio Evo di Qualità
– Buccia di Limone di Amalfi Grattuggiata

PER LA DECORAZIONE

– Acciughe sott’Olio Pregiate (Mar Cantabrico, Cetara, Sicilia)
– Olive Taggiasche Denocciolate sott’Olio
– Capperi di Pantelleria (o di Salina)
– Buccia di Limone di Amalfi Grattuggiata

PER LA FRITTURA

– Abbondante Olio di Arachidi di Buona Qualità

PREPARAZIONE (tutto senza Sale)

PREPARAZIONE DEL FIORE DI ZUCCA

Per Prima cosa Mondare i Fiori di Zucca Privandoli del Pistillo Interno e della Corolla Verde Esterna che li Circondano. Infine Aprirli a Foglio e lasciarli in Acqua per un quarto d’ora per Renderli un po’ più Turgidi (Consiglio che gli Chef Non dicono).

Spesso durante la Preparazione può Succedere che i Fiori di Zucca si Rompano. Tanto vale Aprirli Direttamente e Presentarli Diversamente, No?

Perciò : Fiore di Zucca Aperto ..

PREPARAZIONE DELLA PASTELLA

Preparare quindi la Pastella che dovrà Fluida, Mescolando insieme con una Frusta da Cucina, la Farina di Riso con un po’ di Farina di Ceci, il Pizzico di Curry, un Giro di Olio di Riso e l’Acqua Frizzante Fredda.

Infine metterla in Frigo.

PREPARAZIONE DELLA RICOTTA

Preperare allora la Ricotta Unendoci il Pepe a Mulinello, il Patè di Olive Nere, un Giro di olio Evo e Buccia di Limone di Amalfi Grattuggiata. Mescolare quindi con una Frusta da Cucina per Renderla Liscia e Cremosa.

Metterla quindi in un Sac a Poche usa e Getta. Toglierci così l’Aria e Riporla in Frigo.

PER LA FRITTURA

Scaldare Infine l’Olio di Arachidi avendo Cura di Non Superare i 160°. Tuffare poi i Fiori di Zucca ormai Aperti a Foglio (Pochi alla Volta) nella Pastella. Immergerli infine Nell’Olio Caldo. Appena Leggermente Croccanti Scolare su Carta Assorbente da Cucina.

Dovranno Risultare quindi Chiari e Leggeri.

PER L’IMPIATTAMENTO

Infine Aiutandosi con il Sac a Poche mettere una Piccola Quantità di Ricotta sul Piatto che serve per non far Scivolare la Composizione. Adagiarci sopra un Fiore di Zucca Aperto poi ancora Ricotta con un pezzo di Acciuga sott’Olio. Quindi ancora un Fiore di Zucca e Ricotta con Acciuga e Oliva Taggiasca e Finire con Buccia di Limone di Amalfi Grattuggiata.

Si possono anche fare 2 o 3 Strati o più a Piacere. Il Numero di Composizioni nel Piatto Dipende se dovrà essere un Appetizer o un Piatto Unico.

In Conclusione più Difficile a Spiegarsi che a Farsi!

Paolo Cavacece

SE HAI TROVATO L’ARTICOLO UTILE NON RINGRAZIARE FAI UNA DONAZIONE
Studi, Ricerche e Spese per Test e Sperimentazioni sono Esclusivamente a Carico del Sottoscritto in quanto Ricercatore Libero, Indipendente e Non Sponsorizzato da Alcuno, per questo sono Bene Accette Donazioni a Supporto che possono essere Effettuate con:

1) Bottone
Donazione in Alto a Destra del Sito (PayPal)
2) Bonifico Intestato a Paolo Cavacece IBAN:
IT47F03268223000EM000089041
3) PostePay Intestata a Paolo Cavacece CARTA N°:
4023600928539008.

Paolo Cavacece

Non Visito e Non Curo perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi dell'Alimentazione Naturale Evoluta dell'Uomo e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto Glicemico degli Alimenti sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.