Gulasch Vegano

di | 6 Gennaio 2015
foto by Paolo Cavacece - Goulasch Vegano con Riso Integrale Pilaf
foto by Paolo Cavacece – Goulasch Vegano con Riso Integrale Pilaf

… o Gulash o Goulash, che sono Nomi di derivazione Tedesca (nome Completo Tedesco è GulaschZuppe), dall’Originale Ungherese Gulyas-Leves (Gulasch Minestra).

Mia suocera mi ha portato dalla Thailandia una Infinità di Spezie, come le avevo chiesto, e al momento di aprirne le Confezioni, prima di riporle nei vari Vasetti di Vetro, ho potuto costatarne la loro Incredibile Fragranza, che nulla ha a che vedere con quella delle Spezie piuttosto Commerciali.

Mi dispiace ma è così, ed è chiaro che il Risultato Finale del Piatto è di un altro Livello.

PENSIERO UNGHERESE

Ho immediatamente pensato al Gulasch, ma con qualche Variante:

1) Curry Rosso al Posto della Paprika Dolce (peraltro Regina della Cucina Ungherese)
2) L’Olio Evo al posto dello Strutto (ci mancherebbe altro)
3) Fagioli Borlotti (Secchi, niente Schifezze in Scatola) al posto del Manzo
4) Brodo Vegetale fatto in Casa al posto del Vino Rosso e dell’Acqua

Vediamo come.

INGREDIENTI (Tutti gli Ingredienti Bio):
• Fagioli Borlotti Secchi
• 1 Patata con la Buccia (che non và mai tolta, ma Mangiata)
• 2 Peperoni (Giallo e Verde)
• 1 Carota Lavata ma non Pelata
• 3 Pomodori Ramati Frullati
• 3 Cipolle di Tropea
• 1 Spicchio Aglio
• Olio Evo
• Semi di Cumino, 2 Cucchiaini Colmi
• Curry Rosso, 1 Cucchiaino Colmo (o Paprika Dolce)
• Pepe a “Mulinello” (uso un Mix di Nero e Verde)
• QB Brodo Vegetale fatto in Casa

PREPARAZIONE (Tutto senza Sale!):
Tagliare le Patate, i Peperoni e la Carota a Cubetti, Frullare i Pomodori e mettere Tutto da parte Separatamente.

Stufare Dolcemente l’Aglio tagliato a “Filetti” (o Schiacciato) e le Cipolle di Tropea tagliate a Fettine con Brodo Vegetale.

Una volta Stufate le Cipolle aggiungere i Semi di Cumino e Mescolare, quindi aggiungere i Fagioli Borlotti (precedentemente Attivati tramite Ammollo con Acqua e Aceto) e Abbondante Pepe a Mulinello, Mescolare fare Insaporire e Coprire con la Salsa ottenuta dai Pomodori Frullati.

➜ Articolo sull’Attivazione dei Legumi e Cereali, QUI.

Quando il Liquido si sarà Ridotto aggiungere il Curry Rosso, un filo d’Olio Evo e Mescolare bene.

Dopo una ulteriore Stufatura Dolce aggiungere nell’ordine: le Carote tagliate a Cubetti, dopo qualche minuto i Peperoni tagliati a Cubetti e Coprire questa volta con Brodo Vegetale e Stufare per mezz’ora o per il tempo occorrente.

Infine aggiungere le Patate tagliate a Cubetti e Ultimare la Cottura per ulteriori 15 minuti o finchè anche le Patate saranno Cotte.

Profumi Incredibili, mi ha lasciato veramente Soddisfatto, tanto è vero che non ho mangiato neanche la mia solita Razione di Verdura Verde Cruda prima. Questa volta mi andava cosi!

➔ Ottimo Accompagnato da un Riso Integrale Pilaf (Cipolla, Brodo Vegetale e Chiodi di Garofano), precedentemente Attivato tramite Ammollo con Acqua e Aceto, sia Servito come in Foto che Mescolato Insieme.

NOTE

* Sono Contrario alla Sostituzione della Carne di Manzo con Prodotti Succedanei tipo Spezzatino di Muscolo di Grano o di Seitan o di Soia, perchè non occorre aver bisogno della sua Sostituzione, ma della sua Abolizione dalle Tavole, sia Fisica che Mentale, Punto e Basta!

Per questo ho usato i Fagioli, che essendo Proteine Vegetali, insieme al resto degli Ingredienti, rendono il Piatto Estremamente Completo.

* Ricordarsi che tutte le Stufature, vanno fatte a Fuoco Dolce e in caso abbassare la Temperatura con un pochino di Acqua (o meglio Brodo Vegetale fatto in casa) per creare la Salsina (mai Rosolare nell’Olio).

* Il Grasso Vegetale come un Ottimo Olio EVO a Crudo, non fà assolutamente male, fà invece Malissimo il Superamento del suo Punto di Fumo e dei Grassi in Generale, come per le “Rosolature o Grigliature” o per le “Fritture” che sprigionano la pericolosa Acrilammide.

Paolo Cavacece

SE HAI TROVATO L’ARTICOLO UTILE NON RINGRAZIARE FAI UNA DONAZIONE
Studi, Ricerche e Spese per Test e Sperimentazioni sono Esclusivamente a Carico del Sottoscritto in quanto Ricercatore Libero, Indipendente e Non Sponsorizzato da Alcuno, per questo sono Bene Accette Donazioni a Supporto che possono essere Effettuate con:

1) Bottone
Donazione in Alto a Destra del Sito (PayPal)
2) Bonifico Intestato a Paolo Cavacece IBAN:
IT47F03268223000EM000089041
3) PostePay Intestata a Paolo Cavacece CARTA N°:
4023600928539008.

Paolo Cavacece

Non Visito e Non Curo perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi dell'Alimentazione Naturale Evoluta dell'Uomo e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto Glicemico degli Alimenti sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.