Olio EVO: Potente Farmaco contro il Diabete

By | 8 marzo 2016
foto by Internet

foto by Internet

Olio Evo e Diabete Correlazione Benefica del Grasso Vegetale Principe della Originaria Dieta Mediterranea, non certo quella Attuale Pessima e Industriale.

LO STAFF TUTTO ITALIANO PER LA RECENTE RICERCA
Giovanni Annuzzi e Lutgarda Bozzetto del Gruppo di Gabriele Riccardi (ex presidente SID – Società Italiana di Diabetologia) con Angela Rivellese dell’Università Federico II di Napoli insieme ad Antonio Alderisio, Marisa Giorgini, Francesca Barone e Angela Giacco, hanno portato a Termine una Ricerca Pubblicata su Diabetes Care (American Diabetes Association) il 9 Febbraio 2016 con il Titolo Extra-Virgin Olive Oil Reduces Glycemic Response to a High–Glycemic Index Meal in Patients With Type 1 Diabetes: A Randomized Controlled Trial, nel quale Viene Dimostrato come l’Assunzione di Olio Extra Vergine di Oliva anche in Piccola Quantità ai Pasti ad Alto Indice Glicemico, Attenua il Picco di Glicemia Post-Prandiale.

OBIETTIVO
Valutare se la Qualità del Grasso, di un Pasto con Alto (HGI) o Basso Indice Glicemico (LGI), Influenza la Risposta Post-Prandiale del Glucosio (PPG) nel Sangue in Pazienti con Diabete di Tipo 1.

METODO DELLA RICERCA
Secondo una Progettazione di Incrocio Randomizzata, 13 pazienti con Diabete di Tipo 1 con Microinfusore, hanno Consumato due serie di Pasti (HGI o LGI) con la Stessa Quantità di Carboidrati mentre Differiscono per Quantità e Qualità del Grasso:

1) a Basso contenuto di Grassi (Magri),
2) ad Alto contenuto di Grassi Saturi (Burro)
3) ad Alto contenuto di Grassi Mono Insaturi (Olio Extra Vergine di Oliva) (EVO-O).

Il Glucosio è stato Monitorato Continuamente per 6-h dopo il Pasto (PPG).

RISULTATI
La Risposta Post-Prandiale del Glucosio (PPG) era Significativamente differente tra i Pasti HGI e LGI, essendo più Alto durante le prime 3 h dopo i pasti HGI. Nel contesto del Pasto HGI, La Risposta Post-Prandiale del Glucosio (PPG) era Significativamente più Bassa dopo l’Assunzione di Olio Evo rispetto allo Stesso Pasto con Contenuto di Grassi Animali Magri o di Burro.

CONCLUSIONI
La Qualità dei Carboidrati di un Pasto Misto Influenza La Risposta Post-Prandiale del Glucosio (PPG). Inoltre, utilizzando Olio EVO in un pasto HGI viene Attenuata la Risposta Post-Prandiale precoce del Glucosio, quando questo Pasto viene consumato con basso contenuto di Grassi Animali o di Burro.

Di conseguenza, una Gestione Ottimale dell’Insulina Prandiale richiede, oltre la Quantità dei Carboidrati anche la Qualità dei Carboidrati e dei Grassi.

LA DR.SSA ANGELA RIVELLESE SPIEGA IL PERCHÈ DEI BENEFICI DELL’OLIO EVO
Gli Effetti Benefici dell’Olio Extra Vergine di Oliva sui Fattori di Rischio Cardiovascolare, e in particolare sui livelli di Colesterolo, sulla Pressione Arteriosa, sull’Accumulo di Grassi nel Fegato, sull’Utilizzazione del Glucosio a Livello Muscolare, dipendono principalmente dal tipo di Grassi in esso Contenuti, (Principalmente Insaturi), a differenza di quelli di Origine Animale che sono prevalentemente Saturi. Tuttavia, l’Olio Extra Vergine di Oliva contiene anche altri Composti Bioattivi, quali i Polifenoli, che sono sostanze con Elevato Potere Antiossidante che aiutano a Prevenire l’Arteriosclerosi e Controllare la Glicemia dopo i Pasti.

COMMENTO

Rifletto sul Martellamento Mediatico circa l’Insalubrità dei Grassi per fare di tutta l’Erba un Fascio, senza Distinzione alcuna tra Grassi Vegetali e Grassi Animali. Questo solamente perchè da Maggio parte della Classe Medica Ufficiale Riporta Pedissequamente quello che hanno Imparato sui Testi Universitari (preparati per l’Appunto sempre dall’Entourage delle Case Farmaceutiche) e mai si Preoccupano di Provare e Sperimentare anche solo su se stessi.

Come la Bufala delle Calorie secondo la quale lo Zucchero ha la Metà delle Calorie dell’Olio Evo e dove con un semplice Test ho Dimostrato che l’Olio EVO Crudo Non Incide sul peso Corporeo, mentre lo Zucchero sì ed in Maniera Pesante.

Sono 4 anni che Consiglio di Aggiungere Olio EVO Crudo ma di Qualità ad ogni Piatto Contenente Carboidrati di qualunque Tipo (Pane, Pasta, Riso, Pizza, Cereali in Genere, Legumi ma anche Verdure, Ortaggi ..).

Paolo Cavacece


Paolo Cavacece

Non Curo e Non Visito perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi Filosofici-Igienico-Salutisti di Alimentazione Vegana/Vegetariana e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto Glicemico degli Alimenti sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *