Perdere Peso con l’Uso del Glucometro

By | 30 agosto 2018
Perdere Peso con l'Uso del Glucometro

foto by Internet. Grafica by Paolo Cavacece – Perdere Peso con il Glucometro

Studi, Ricerche e Spese per Test e Sperimentazioni sono Esclusivamente a Carico del Sottoscritto in quanto Ricercatore Libero, Indipendente e Non Sponsorizzato da alcuno, per questo sono Bene Accette Donazioni a Supporto che possono essere Effettuate con:

• Bottone Donazione in Alto a Destra del Sito (PayPal)
• Bonifico Bancario Intestato a Paolo Cavacece IBAN: IT47F03268223000EM000089041
• PostePay Intestata a Paolo Cavacece CARTA N°: 4023600928539008.

Faccio Seguito al mio Precedente Articolo sul Perdere Peso già abbastanza Esaustivo, con un altro in cui il Controllo Ponderale viene Personalizzato al 100% per mezzo del Glucometro (Dispositivo solo Citato nell’Articolo di cui Sopra).

Ho cercato anche di Fare Chiarezza per quanto riguarda l’Indice e il Carico Glicemico degli Alimenti in modo Pragmatico, cioè Testando se quei Parametri Teorici Rispecchiassero la Realtà. Almeno sul Mio Organismo.

Alcuni Valori sono Risultati Congrui, altri Completamente Sovvertiti anche se in Presenza di Buone Quantità di Carboidrati.

I Risultati di questo Metodo, Testato per qualche Mese, fanno Riferimento all’Impatto Biochimico dei Vari Alimenti sul Mio Organismo. Quindi anche se in Gran Parte si possono Considerare Universali per Concetti Medici fin qui Acquisiti, il Metodo va Personalizzato però sull’Organismo di ogni Persona.

PERDERE PESO E/O INVERTIRE IL DIABETE

Il Metodo di Scelta di Alimenti Ideali per il Nostro Organismo, alla Lunga ha dato come Effetto anche quello di Perdere Peso ma lo Scopo Principale dei Test sin dall’Inizio era e Resta quello Salutare, cioè: una Giusta Alimentazione per le Persone Sane e Controllo Totale o Inversione dell’Eventuale Pre-Diabete (100-126 mg/dl – 5,5-7,0 mmol/l) o Diabete di Tipo 2 (oltre 126 mg/dl – 7,0 mmol/l), per Coloro che Presentassero questo Problema.

BASI SCIENTIFICHE DI PARTENZA
(Tratte dal d-journal Diabete Ticino – Iperglicemia Post-Prandiale – dr. V. Tatti)

1) Nell’Individuo Normale, (Non-Diabetico) grazie alla Rapida e Tempestiva Secrezione dell’Insulina, l’Innalzamento della Glicemia Post-Prandiale (Picco Glicemico) viene Prontamente Controbilanciato e Non Supera Mai 180 mg/dl (10 mmol/l) e dopo 2h Non dovrebbe Superare 144 mg/dl (8 mmol/l).

Quando invece vengono Superati Tali Valori è Lecito Parlare di Iperglicemia Post-Prandiale Anormale (o Patologica).

2) Come Risaputo, la Secrezione dell’Insulina da parte delle Cellule Beta del Pancreas nell’Individuo Normale (Non-Diabetico), avviene appena la Glicemia Supera il Livello di Guardia: circa 126 mg/dl (7 mmol/l).

Non solo i Carboidrati ma anche l’Assunzione Eccessiva di Alcune Proteine può Stimolare la Secrezione di Molta Insulina in Rapporto al loro Basso Indice Glicemico, come Dimostra questa Ricerca Australiana.

VALORE LIMITE DI SICUREZZA

Nei Test per Ulteriore Sicurezza abbiamo Utilizzato il Valore da Non Superare, di 120 mg/dl (6,6 mmol/l), ancora più Basso di quello Ufficiale (126 mg/dl – 7 mmol/l).

3) Alcune Recenti Ricerche (Effect of loss of first phase insulin secretion on hepatic glucose production and tissue glucose disposal in humans – dr. L. Luzi e R.A. De Fronzo) hanno dimostrato che Elevati Tassi Glicemici Post-Prandiali sono accompagnati da una Elevata Iperlipidemia (Aumentata Concentrazione di Colesterolo e Trigliceridi nel Plasma) che a sua volta, rappresenta un Fattore di Rischio ben conosciuto di Aumento di Grasso Addominale e di Conseguenza per le Malattie Cardio-Vascolari.

4) Tutti i Carboidrati (Semplici e Complessi) Ingeriti vengono Convertiti in Glucosio durante i Processi di Digestione, che viene poi Assimilato e, passando attraverso la Barriera Intestinale, arriva nel Sangue. Risulta Evidente che dopo ogni Ingestione di Carboidrati avremo Sempre (quasi) un Innalzamento della Glicemia, sia con Picco Glicemico dopo mezz’Ora (Carboidrati Semplici) che con Curva Leggera ma Valori Alti (Carboidrati Complessi).

5) Avere i Valori Normali di Glicemia la Mattina a Digiuno, Non Esclude la Possibilità di IperGlicemia Post-Prandiale. Per questo Occorre Il Controllo Iniziale dell’Emoglobina Glicata (Hb A1c) che Valuta l’Equilibrio Glico-Metabolico sui Tempi Medio-Lunghi (2/3 Mesi) e che deve essere Inferiore a 6% (126 mg/dl).

• In Realtà c’è una Certa Discordanza a Livello Mondiale su questo e altri Valori Limiti da Non Superare (ADA – American Diabetes Association e Altre Associazioni di Diabetologia). Consiglio di Considerare Sempre i Valori più Bassi per Sicurezza.

NOTA PER I PARAMETRI MG/DL, MMOL/L E LORO CONVERSIONE
Secondo alcune Ricerche e alcuni Misuratori Domestici di Glicemia i Valori Rilevati sono Espressi in mmol/l (Millimoli per Litro) ed altri in mg/dl (Milligrammi per Decilitro).

Se si hanno i Valori in mmol/l e si vogliono Convertire in mg/dl basta Moltiplicare il Valore per 18 (18,017 per la Precisione). Viceversa Dividere per 18.

SCOPO DEI TEST
Cercare Alimenti o Piatti Unici anche Composti, che Evitassero la Secrezione dell’Insulina, e che Non Facessero Superare per questo, Valori Glicemici Post-Prandiali di 120 mg/dl.

METODO DEL TEST

• Peso Appena Svegli
• Misurazione del Giro Vita

• Glicemia prima di COLAZIONE (12 Ore dopo la Fine del Pasto Serale)

• Glicemia 30 Minuti dopo Colazione
• Glicemia 1 ora dopo Colazione
• Glicemia 2 ore dopo Colazione
• Glicemia prima del Pranzo

.. e così per il PRANZO e la CENA. Per quest’Ultima, il Test Glicemico prima del Pasto Successivo Coincide con quello della Mattina a Digiuno Prima di Colazione.

NOTE SU PUNGIDITO, GLUCOMETRO E SUGLI INTERVALLI DI TEMPO DEI TEST
• Evidentemente bisogna Armarsi di Santa Pazienza e Pungersi 12 volte al Giorno. C’è da dire però che i Pungidito di Ultima Generazione hanno Lancette molto Sottili e molto ben fatte, tanto da Non Provocare Praticamente Dolore.

• È molto Importante Lavarsi Accuratamente le Mani con Acqua Tiepida e Sapone e Asciugarle Bene prima di Pungersi perchè data l’Infinesimalità di Sangue Occorrente (una Piccolissima Goccia) Eventuali Residui di Alimenti (o Disinfettanti o Creme) potrebbero Influenzare il Valore Glicemico del Test.

Se per qualche Motivo si è Impossibilitati a Lavarsi le Mani, la Prima Goccia di Sangue che esce dopo Puntura con la Lancetta, deve essere Asciugata e Non Analizzata. Va usata quindi la Goccia Successiva per il Test.

Nel momento della Puntura è Importante che sule Dita venga Creato una specie di “Cuscinetto di Carne”, in modo da Tagliare in modo Ottimale la Rete di Capillari. Il Pungidito non va Mai Premuto sul Dito, perchè il Capillare non verrebbe Tagliato nella Forma Migliore, ma Schiacciato.

• I Misuratori di Glicemia di Ultima Generazione hanno Dimensioni Ridotte, Parecchie Funzioni e Costano molto Poco. Le Strisce Test che Ormai Aspirano con Precisione una Infinitesima Quantità di Sangue invece sono abbastanza Costose.

• Abbiamo Utilizzato i Sopra Indicati Intervalli di Misurazione perchè dopo aver Effettuato dei Test su Carboidrati e Proteine ad Intervalli Precisi di 15 minuti dal Termine dei Pasti, per un Totale di 2 Ore e Mezza, sono Risultati i più Significativi sia per i Picchi Glicemici che per le Curve Leggere Glicemiche sotto i 120 mg/dl (6,6 mmol/l). Alcune Molto al di Sotto, quasi Piatte (gli Alimenti Perfetti)!

CONCLUSIONI
• Controllare le Differenze di Peso, del Giro Vita e dei Valori Glicemici la Mattina a Digiuno Prima di Colazione, rispetto al Giorno Precedente.

• Molto Probabilmente se l’Impatto Biochimco dei Tre Pasti farà Risultare un Aumento di Peso al Giorno Successivo, anche il Valore della Glicemia a Digiuno sarà un po’ più Alto del Solito. In questo caso Bisogna Controllare quale Pasto ha Ottenuto una Curva Glicemica con Picco Iniziale Alto (140/180 mg/dl – 7,7/10 mmol/l – dopo Mezz’Ora. Spesso quello Serale) ed Eliminarlo dalla Dieta. Per Sempre!



Curve Glicemiche Carboidrati


• Al Contrario se si è Riusciti a tenere Sotto il Valore di 120 mg/dl (6,6 mmol/l) la Curva Glicemica Post-Prandiale nei Tre Pasti Molto Probabilmente il Mattino Seguente avremmo Ottenuto il Risultato di Perdere Peso (se si è in Sovrappeso). In ogni caso non ci dovrebbe essere stato Aumento Ponderale.



Curve Glicemiche Proteine


• Un Unico Pasto di Carboidrati che Non Abbia Indotto un Picco Glicemico (Dopo Mezz’Ora) ma il Valore Massimo Dopo un’Ora (Curva Glicemica Leggera) purchè Assunto Entro e Non Oltre il Pranzo (Meglio però la Mattina a Colazione), Non Necessariamente Influisce Negativamente sull’Aumento di Peso. Purchè Accompagnato da Vegetali anche Cotti e Grassi Vegetali Crudi.

• Quando si Assumono Carboidrati Industriali (ma Evitare il più Possibile), molto Importante è Controllare che le Quantità siano Basse (60/70gr di Riso Basmati e Pasta, 50gr Couscous il più Glicemico) e siano Accompagnati da Grassi Crudi (Olio Evo, di Vinacciolo, di Girasole, etc.) e Vegetali Preferibilmente Crudi che Rallentano l’Innalzamento dei Valori Glicemici. Super-Glicemica la Pizza (anche per la Quantità, magari Mangiarne la Metà o Solo un Pezzo).



Curve Glicemiche Legumi e Tuberi


Carboidrati Industriali MAI di Sera, per la Possibilità di “Trascinarsi” un Valore Glicemico il Mattino Successivo a Digiuno Superiore di circa 10 mg/dl (o più) rispetto ai Valori Soliti. Occorrerà poi una Intera Giornata per “Smaltirlo”, se poi si saranno Evitati Ulteriori Carboidrati.

• Anche se si Ritiene che siano Sufficienti 8 Ore di Digiuno dal Pasto della Sera, si è Riscontrato che 12 ore sono le più Corrette per una Rilevazione Neutrale dei Valori Glicemici la Mattina Successiva.


Curve Glicemiche Dolci


L’ELENCO DEGLI ALIMENTI CHE SEGUE SARÀ AGGIORNATO CONTINUAMENTE E I GRAFICI IN CASO DI RILEVAZIONI INATTESE. PER QUESTO SI CONSIGLIA DI CONSULTARE QUESTO ARTICOLO ALL’OCCORRENZA, O RICHIEDERE UN ALIMENTO DA TESTARE (Vedi Fine Articolo)


ALCUNI ALIMENTI FAVOREVOLI PER TUTTI (CURVA GLICEMICA SOTTO I 120 MG/DL – 6,6 MMOL/L)

PROTEINE
• Uova Bio, • Pesce Pescato (Non di Allevamento), Mitili e Crostacei, • Poco Formaggio di Malga (Pecora, Capra), • Poca Mozzarella di Bufala o Fiordilatte, da Allevamento Etico, • Ricotta Bio, • Yogurt o Yogurt Greco Bio, • Tofu Bio ..

CEREALI
• 60/70gr. Riso Basmati Bio

LEGUMI, VERDURE, ORTAGGI, FRUTTA SECCA IN GUSCIO
• Fagioli Borlotti Freschi, • Fagiolini, • Piselli (Piccola Porzione), • Peperoni, • Melanzane, • Zucchine e Fiori di Zucca, • Funghi, Cavolfiore, Pomodori, Finocchi, • Sedano, • Tutte le Insalate, • Tutti i Tipi di Radicchio, • Rucola, • Olive, • Capperi, • Cipolle, • Aglio, • Alghe, • Tartufo, • qualche Frutta Secca a Guscio Bio (Semi di Lino, di Sesamo, di Zucca, Noci e Nocciole Tostate) ..

FRUTTA (Entro Max il Pranzo, come per i Carboidrati)
• Mele Stark ..

SPEZIE ED ERBETTE AROMATICHE
• Tutte le Spezie e le Erbette ..

CONDIMENTI E GRASSI
• Oli Vegetali Crudi (Evo, Girasole, Vinacciolo), Burro Crudo, • Panna da Montare, • Aceto di Mele, • Succo di Limone ..

SALSE
• Maionese Classica e Vegetale fatte in Casa (quelle Industriali Contengono Zuccheri, Sale e altre Schfezze Chimiche) ..

BEVANDE
• Latte di Soia, • Caffè Amaro, • Poco Vino Fermo (Non Spumanti che Contengono Zuccheri) ..

Questi Alimenti possono anche essere Associati tra di loro e/o Conditi con Insalate, Pomodori, Ortaggi, etc..

ALCUNI ALIMENTI DA ASSUMERE “UNA TANTUM” PER PERSONE NON DIABETICHE – UN SOLO ALIMENTO A SCELTA (CURVA GLICEMICA ENTRO I 144 MG/DL – 8,0 MMOL/L)

CEREALI (Entro Max il Pranzo con Molte Verdure e/o Ortaggi e Olio Crudo)
• 70gr Spaghetti, • 1-2 Fette di Pane Casareccio Naturale, • 1 Fetta Pane Casareccio Naturale (o 1 Fetta Biscottata Integrale) con Abbondante Burro e Poca Marmellata, • 50gr Couscous, 35gr Pop Corn ..

PROTEINE CON POCHI CARBOIDRATI
• Sushi Misto ..

ORTAGGI
• 150/200gr Patate al Forno ..

FRUTTA
• 1 Banana ..

Questi Alimenti (soprattutto il Pane) Debbono però essere Associati a Molte Verdure Crude (Pomodori, Insalate ..) o Appena Scottate (Melanzane e Zucchine Grigliate ..) e Conditi con Oli Vegetali e Burro Crudi, Maionesi Casalinghe.

ALCUNI ALIMENTI IPERGLICEMICI DA ABOLIRE COMPLETAMENTE PER TUTTI (CURVA GLICEMICA ENTRO O OLTRE I 180 MG/DL – 10,0 MMOL/L)

CEREALI
• Tutte le Pizze, Comprese quelle Bianche (che sono le Peggiori perchè Ottenute da Farine Bianche Raffinate 00, Manitoba, etc.) e quelle Preparate in Casa, • Tutti i Tipi di Pane Bianco, • la Pasta Fresca con o senza Uova (perchè Ottenute da Farine Bianche Raffinate), • il Riso, • Tutti i Prodotti da Forno (in quanto Farine Raffinate Più Zuccheri come Brioches, Torte, Crostate, Merendine, Biscotti, etc.), Cioccolata al Latte e Fondente (Escluse quelle dal 92% al 100% di Pasta di Cacao) ..

ORTAGGI
• Patate al Vapore (o Lesse – per il Picco Glicemico dopo mezz’Ora), • Patatine Chips Industriali (Curva Glicemica Strana, a Salire e dopo 2 Ore era ancora a 150 mg/dl) ..

FRUTTA
• Pesche ..

DOLCIFICANTI
• Zucchero e Tutti i Dolcificanti ..

BEVANDE
• Bevande Gasate e/o Dolci Industriali (Cole, Aranciate, Thè, Succhi di Frutta, etc.), • Tutti I Super-Alcoolici ..

SODIO
• Il Sale da Cucina (che tra l’altro è anche uno dei Principali Veicolatori dello Zucchero nell’Intestino) ..


UN DISCORSO A PARTE PER LE PROTEINE INDUSTRIALI, DA ABOLIRE NON PER PICCO E CURVA GLICEMICA MA PER L’ALTO CONTENUTO DI SCHIFEZZE CHIMICHE (Raccomandazione dell’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità)

• Tutti i Salumi e gli Insaccati (Contengono Schifezze Chimiche Industriali come i Nitriti, Nitrati, Bisolfito, Destrosio, Lattosio, Proteine del Latte, Coloranti, Conservanti e un’Infinità di Zucchero e Sale), • Le Carni da Allevamento Intensivo, • Tutte le Carni Essiccate, • Tutte le Carni Processate (Wurstel, Carni in Scatola, etc.), • I Pesci di Allevamento, • Le Uova Non Bio ..

RIASSUMENDO
Da una certa Età (21/25 Anni in Poi – o anche Prima se Possibile) è Bene Abolire dalla Propria Alimentazione: Pane, Pasta (Soprattutto Fresca), Pizza, Tutti i Prodotti da Forno, Patate, Tutti gli Alimenti Industriali (Pieni di Sale, Zucchero e Additivi Chimici Dannosi ..), Frutta Molto Zuccherina (Specie se anche Molto Matura), Super-Alcolici, Salumi, Insaccati, Carni da Allevamento Intensivo, Carni Processate, Pesci di Allevamento, Uova Non Bio, Zucchero e Tutti i Dolcificanti, Sale ..


DIABETOLOGI
Ancora oggi i Medici Diabetologi Prescrivono ai Propri Pazienti un’Alimentazione che Prevede il 50% di Carboidrati Complessi (Pane, Pasta, Pizza, Patate ..). Si guardano Bene invece di Prescrivere uno Screening di Tutti gli Alimenti Assunti al Fine di Utilizzare quelli Giusti per Stoppare e Invertire i Sintomi del Diabete, per Sempre.

METFORMINA E INSULINA
Risultato alle Prime Avvisaglie di Prediabete: Pasticchine di Metformina, Acarbosio, Tiazolidinedioni (Glitazoni), Sulfoniluree e Glinidi, Gliptine, Gliflozine .. (chi più ne ha più ne metta) che Diventa Inesorabilmente ed Inevitabilmente negli Anni, Inoculazione di Insulina Chimica. Una Piaga per l’Umanità dalla quale Non si Esce!

Basterebbe molto Poco per Constatare la Regressione dei Valori Glicemici ..
Provare per una Sola Settimana (anche Meno) per Credere!

Paolo Cavacece


RICHIESTE ALIMENTI DA TESTARE
Le Richieste di Alimenti da Testare Previa Accettazione in Risposta, vanno Inviate alla Casella Email paolocavacece.wp@gmail.com, a Partire da 15,00€ in su (Secondo la Tipologia dell’Alimento).

Paolo Cavacece

Non Curo e Non Visito perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi Filosofici-Igienico-Salutisti di Alimentazione Vegana/Vegetariana e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto Glicemico degli Alimenti sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *