Scimpanzè: Eravamo come Loro?

di | 14 Febbraio 2018
Scimpanzè e Uomo
foto by Internet – Scimpanzè e Uomo

PREMESSA SUGLI SCIMPANZÈ

Abbiamo Visto nell’Articolo dell’Evoluzione della Razza Umana (Secondo Charles Darwin) Narrata poi da PaleoAntropologi di Fama Mondiale, che dovremmo Discendere da un Antenato Comune con gli Scimpanzè dai 6/5 ai 3,2 Milioni di Anni fa: l’Ardipideco.

Ebbene questo Antenato Era Frugivoro Raccoglitore e lo è stato Minimo-minimo per Almeno Un Milione di Anni.

“Solo” da 2,7 Milioni di Anni, per Motivi Presumibilmente Climatici e Ambientali (Glaciazioni), Aveva quindi Spostato la sua Alimentazione verso una Principalmente Carnivora (“Spazzino” della Savana – Mangi Carne o Muori).

ALIMENTAZIONE ELETTIVA

Lo Scimpanzè (Pan Troglodytes) dall’Antenato Comune (Ardepiteco) con il Genere Homo (Pan) ad oggi è rimasto Pressochè Immutato.

Mi sono chiesto allora se Analizzare la loro Vita Sociale, Comportamentale e Alimentare, ci avesse Aiutato nel Trovare Finalmente la Nostra Alimentazione Elettiva Naturale.

AUTORI DI DIETE IPERPROTEICHE E I PRIMATI

Molti Autori di Diete Paleo e/o LowCarb e/o IperProteiche, Soggettivamente tendono a far Risalire i Primati della Specie Homo a 2,5 Milioni di Anni fa.

Così facendo ne Giustificano l’Alimentazione Carnivora come Caratteristica Naturale. Ma Contemporaneamente Cancellano Completamente quelli che sarebbero stati gli Antenati Precedenti.

Come abbiamo Visto però erano Prevalentemente Frugivori/Raccoglitori.

E il Corpo Umano è Cambiato solo Esteticamente. Si è Imbellito forse, è Diventato più Alto forse ma Non ha Cambiato Nulla (o quasi Nulla) delle Sue Caratteristiche Antropologiche Fisiche da Frugivoro Raccoglitore.

Quando poi l’Ambiente glielo ha di Nuovo Permesso è Tornato a Cibarsi come la Natura lo ha Concepito. Anche se ha Mantenuto la Caratteristica Acquisita di Carnivoro.

JANE GOODALL E GLI SCIMPANZÈ

Jane Goodall ha Studiato gli Scimpanzé per più di 50 Anni. Questi Studi oggi Rappresentano una delle più Grandi Conquiste Scientifiche dell’Occidente.

Nell’estate del 1960 allora, una Giovane Donna Inglese arrivò sulle sponde del Lago Tanganyika in Tanzania, Africa Orientale.

Anche se fino ad allora Nessuna Donna aveva Osato Entrare nel Territorio Selvaggio delle Foreste Africane, andarci significò il Compimento del Sogno dell’Infanzia di Jane Goodall!

Nel 1965 Jane Goodall si laureò anche in Etologia (Studio del Comportamento Animale) all’Università di Cambridge. Poco dopo, Ritornò in Tanzania per continuare le Ricerche e Istituire il Gombe Stream Research Centre.

Jane Goodall ha Dimostrato con i suoi Studi che gli Scimpanzé Manifestano Comportamenti ritenuti in precedenza Esclusiva Caratteristica dell’Uomo.

Possono infatti Ragionare e Risolvere Semplici Problemi, Costruire e Usare Utensili, Difendersi Lanciando Pietre e Provare Emozioni Simili alle Nostre.

Hanno insomma una Complessa Vita Affettiva ed un certo Grado di Auto-Coscienza.

SIMILITUDINI SIGNIFICATIVE DEGLI SCIMPANZÈ CON L’UOMO

Lo Scimpanzé differisce dall’Uomo perciò Solo per poco più dell’1,6% del DNA. Ci sono Rilevanti Somiglianze anche nella Composizione del Sangue e nelle Risposte Immunitarie.

Infatti, dal punto di vista Biologico, gli Scimpanzé sono molto più Simili agli Uomini che ai Gorilla.

Proprio per queste Somiglianze infatti gli Scimpanzé fanno Parte dello stesso Genere “Homo” (Homo Troglodytes).

DIFFERENZE SIGNIFICATIVE DEGLI SCIMPANZÈ CON L’UOMO

La più Importante Sicuramente, è la Mancanza da parte degli Scimpanzè di un Linguaggio Parlato. E’ stato il Linguaggio infatti a Comportare che la Nostra Specie divenisse Dipendente dal Comportamento Trasmesso Culturalmente.

Gli Scimpanzé inoltre Non hanno Sviluppato la Postura Eretta dell’Uomo.

L’Anatomia dei Piedi e delle Mani è molto Diversa. Gli Scimpanzé Femmine e i Bonobo (Pan Paniscus), più Piccoli degli Scimpanzè, mostrano infatti Rigonfiamenti Posteriori nel Periodo di Estro (Variazione di Livelli Ormonali).

L’ALIMENTAZIONE DEGLI SCIMPANZÈ

Lo Scimpanzé infine è Prevalentemente Vegetariano. Oltre la Frutta, si Ciba anche di Semi, Fiori, Gemme, Steli, Midollo (Vegetale) e Corteccia.

Lo Scimpanzé Completa quindi la sua Alimentazione con Insetti (Termiti). Raramente anche con Carne di Piccoli Primati come il Colobo o altri.

Secondo Jane Goodall (nel Suo Libro “Il Popolo degli Scimpanzè” – 1991) il Tempo Speso a Nutrirsi delle Varie Tipologie di Alimenti per gli Scimpanzè è il Seguente:

Frutta: 59.5%, Foglie Verdi: 21.4%, Semi: 5%, Fiori: 4.1%, Insetti: 4.1%, Carne: 1.4%, Gemme: 0.8%, Varie: 3,7%

Grafico Alimentazione Scimpanzè

Jane Goodall Verificò inoltre che il Tempo Speso dagli Scimpanzè per Procurarsi Insetti (4.1%) era Oggettivamente “Sproporzionato” alla Reale Assunzione Infinitesimale degli Stessi.

Si Stima inoltre che lo Scimpanzè come Alimentazione molto Occasionale (e Infinitesimale) di Carne Preferisca il “Colobo Rosso” e altri Piccoli Primati di Altre Specie.

Jane Goodall ha comunque Documentato in Molte Occasioni nel Gombe Stream National Park di Scimpanzé e Colobi Ignorarsi (senza Aggredirsi quindi) anche Incrociandosi Casualmente e Ravvicinatamente.

Da uno Studio nel Parco Nazionale Kibale in Uganda, è stato Osservato che gli Scimpanzé Raramente mostrano Interesse per le Carcasse di Grandi Animali uccisi da Grandi Predatori.

Questo potrebbe essere perché gli Scimpanzé Non Riconoscono Tali Animali come Loro Prede. Evitando quindi qualunque Conseguenza Negativa Salutare da loro Non Conosciuta.

ALIMENTAZIONE ONNIVORA “MEDIA” ITALIANA (Censis/Coldiretti)

Carboidrati 50%, Proteine 17,5%, Frutta 16,5%, Verdura 16%

Grafico Alimentazione Uomo

NOTA IMPORTANTE SUI CARBOIDRATI

Se si Conteggiano come Carboidrati anche Le Patate, i Topinambur e i Legumi che Contengono Buone Quantità di Zuccheri (Complessi e Semplici ma Non Dannosi per Noi), la Quota di Carboidrati Totali Assunta, Aumenta Considerevolmente.

Di Conseguenza Diminuisce quella delle Verdure a Foglia Verde.

COMPARAZIONE DELLE ALIMENTAZIONI

Risulta quindi Evidente lo Stravolgimento dell’Alimentazione dell’Uomo Rispetto a quella sua Presumibile “Innata” e Simile agli Scimpanzè.

Ora è Basata sull’Incredibile Ridondanza dei Carboidrati (Soprattutto di quelli Pessimi Insulinici Industriali), Naturalmente Sconosciuti dagli Scimpanzè.

Così com’è Ridondante la Quota di Proteine Animali Assunta. Esigua invece la Quota di Frutta e Verdura a Foglie Verdi.

CONCLUSIONE

Sia che si Condivida la Teoria Darwiniana (Evoluzione della Specie) o Creazionista (l’Uomo è stato Creato così e mai si è Evoluto da Primato), bisogna cercare di Avvicinarsi il più possibile alla Nostra Alimentazione “Presumibilmente” Elettiva e Naturale.

Tenendo anche Conto dell’Attuale Momento Storico e Sociale, bisognerebbe almeno Iniziare con l’Abolire Completamente i Pessimi Carboidrati Insulinici Industriali. E i Cibi Scatolati e Confezionati.

Contemporaneamente però Aumentare Moltissimo le Quote di Verdura e Frutta e Infine Minimizzare il più Possibile la Quota di Proteine Animali.

Una Buona Alimentazione perciò che Tenesse Conto dell’Era in cui Viviamo che ci Riavvicinasse alla Natura e alla Nostra “Natura Primordiale“, “Potrebbe” quindi essere Genericamente quella Sottoindicata.

L’ALIMENTAZIONE NATURALE CHE “POTREBBE” ADOTTARE L’UOMO MODERNO

NIENTE SALE E ZUCCHERI AGGIUNTI
(Mai Esistiti come Alimenti Aggiunti in Natura)

COLAZIONE

  • Poca Frutta Fresca
  • Una Manciata di Frutta Secca a Guscio (Noci, Noci di Macadamia, Noci Brasiliane, Nocciole e Mandorle, Possibilmente Crude)

PRANZO

  • Insalata a Foglie Verdi Completa di Pomodorini, Cipollotti, Olive, Una Manciata di Frutta Secca a Guscio (come sopra)
  • Poca Frutta Fresca

CENA

  • Insalata a Foglie Verdi Mista (A Scelta: Lattuga, Spinaci, Cicorietta, Senape Indiana, Rucola, Crescione, Valeriana, Tarassaco, etc.)
  • Poi una Porzione di Verdura al Vapore (Cime di Rapa, Cavolo Nero, Bieta, Tutte le Crucifere, Piselli, Fave Fresche, Fagiolini, Fagiolini Corallo, etc.)
  • A Seguire Poche Proteine Animali (per i Vegetariani: Uova e Formaggi Stagionati – Per gli Onnivori: Aggiungere anche: Carne Grass Fed, Pesce Pescato)

CONDIMENTI

  • Olio Evo Sempre a Crudo

Naturalmente la Suddetta Alimentazione va poi Cucita Addosso Personalmente Secondo Gusti e Non deve essere una Imposizione ma una Scelta di Vita. Per Sempre.

NOTA IMPORTANTE SULLA “PICCOLISSIMA” QUOTA DI PROTEINE ANIMALI

Bisognerebbe Idealmente tornare all’Italia Contadina degli Anni ’50 ma Non essendo Possibile, allora Bisogna Scegliere Solo Carne da Allevamento Etico da Fattoria (Grass Fed – Solo Erba e Fieno, Niente Mangimi Schifezze, Antibiotici Ormoni e Porcherie Varie).

Dove gli Animali (Tutti) sono Benvoluti, Liberi e Rispettati in Vita e Durante la Morte.

Si possono allora Trovare in tutta Italia (Nella Ricerca su Internet Scrivere “Grass Fed”).

Migliore in Valore Assoluto la Carne di Selaggina però!

Così anche per le Uova Ottenute da Galline Completamente Libere di Razzolare in tutto lo Spazio che Vogliono, senza la Benchè Minima Imposizione di Legge (Bio Comprese).

Pesce Solo Pescato e Mai di Allevamento (Pieni di Ormoni) Dove Vivono anch’essi in Spazi Ristretti e spesso Convivono con i loro Escrementi e altri Rifiuti (specie il Salmone che andrebbe Consumato Solo Selvaggio).

Formaggi Solo Stagionati da Latte Crudo di Animali da Fattoria e Fermentato da Caglio Vegetale. Quindi Niente Latte e Latticini Freschi. Yogurt con Moderazione, forse.

ATTIVITÀ FISICA-MOTORIA (Antenati Nomadi-Raccoglitori)

  • Ginnastica appena Svegli e poi Stretching
  • Camminata di 5/10km al Giorno o Corsa Leggera

INTEGRAZIONE

Sebbene sia Contrario all’Integrazione in Generale, Riconosco però che le Popolazioni Occidentali sono Carenti Cronicamente di Vitamina D che si Acquisisce solo con i Raggi Solari. Proprio perchè Viviamo tutta la Nostra Vita nelle Case e negli Uffici dove Lavoriamo. Al Buio ..

E poi l’Estate ci “Spalmiamo” di Pessime Creme Solari. Se ci si Prepara con l’Integrazione di Vitamina D, in Estate con Piccole Accortezze Non Avremo Bisogno delle Creme Solari (in ogni caso Sempre Sconsigliabili).

PROVA IMPORTANTE

Penso che in una Sola Settimana di questa Alimentazione si Vedrebbero già Scomparire Molti Problemini di Salute. Dopo un Mese Problemi un po’ più Importanti. Infine dopo 6 Mesi/1 Anno potremmo essere Tornati Completamente in Salute.

L’Alimentazione Umana deve essere perciò Istintiva/Primordiale e Non Medico-Scientifica e soprattutto Bisogna Mangiare Poco.

Paolo Cavacece

SE HAI TROVATO L’ARTICOLO UTILE NON RINGRAZIARE FAI UNA DONAZIONE
Studi, Ricerche e Spese per Test e Sperimentazioni sono Esclusivamente a Carico del Sottoscritto in quanto Ricercatore Libero, Indipendente e Non Sponsorizzato da Alcuno, per questo sono Bene Accette Donazioni a Supporto che possono essere Effettuate con:

Bottone
Donazione in Alto a Destra del Sito (PayPal)
Bonifico Intestato a Paolo Cavacece IBAN:
IT47F03268223000EM000089041
PostePay Intestata a Paolo Cavacece CARTA N°:
4023600928539008.

Paolo Cavacece

Non Visito e Non Curo perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi dell'Alimentazione Naturale Evoluta dell'Uomo e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto Glicemico degli Alimenti sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.