Spaghetti Shirataki: Tutta la Verità!

di | 11 Gennaio 2019
foto by Paolo Cavacece – Spaghetti Shirataki Cacio e Pepe

Avevo già Provato gli Spaghetti Shirataki nell’Agosto del 2014 con Funghi e Cipollotti (QUI) ed anche se avevo Acquisito delle Buone Specifiche Teoriche per una Dieta Favorevole, tuttavia non avevo Approfondito in Modo Tangibile.

COMPOSIZIONE SPAGHETTI SHIRATAKI

La Farina di Konjac (l’Amorphophallus Konjac), di cui sono Composti gli Spaghetti Shirataki, infatti è una Radice nota da migliaia di anni nei Paesi Asiatici. Il Konjac assomiglia a una grossa Barbabietola ed è ricco di Fibre Solubili: il Glucomannano, capace di Assorbire fino a Cento Volte il suo Peso in Acqua, Grazie alla sua Viscosità.

CONFEZIONE

La Confezione che ho Acquistato in un Market Bio perciò (€ 3,40 – Non Proprio Economici) ad Esempio, Conteneva 250gr di Prodotto Netto Scolati della Propria Acqua di Governo (2 Porzioni Suggerite). Tuttavia 125gr, Risultavano almeno Visivamente una Porzione un po’ Esigua.

VALORI NUTRIZIONALI (per 100gr di Prodotto Edibile)

  • Proteine: <1gr
  • Grassi: <1gr
  • Carboidrati: <1gr
  • di cui Zuccheri: <1gr
  • Fibre: <6,3gr
  • Sale: <5mgr (Sodio: <2mgr)

Forte quindi delle Ultime Esperienze fatte Testando l’Impatto Glicemico degli Alimenti con il Glucometro, ho voluto Verificare se gli Spaghetti Shirataki essendo Praticamente Privi di Carboidrati Assimilabili dall’Uomo, fossero per questo veramente Esenti da Picchi Glicemici.

TEST: RICETTA UTILIZZATA

Allora un Semplice Cacio (Pecorino Bio Stagionato da Allevamento Etico) e Pepe, con Burro (di Centrifuga). Sciolto a Bagno Maria al posto dell’Acqua di Cottura perchè gli Spaghetti Shirataki Non vanno Cotti ma solo Scaldati per 1 Minuto in Acqua Calda, quindi Scolati.

Curva Glicemica Spaghetti Shirataki

NIENTE PICCO GLICEMICO

Il Picco Glicemico però Non c’è stato. Niente Secrezione Insulinica quindi perchè la Glicemia ha Toccato Massimo i 104 mg/dl. La Curva Glicemica, dopo la Prima Mezz’Ora, ha Iniziato a Scendere Costantemente fino a Toccare il Valore di 84 mg/dl, Prima del Pasto Successivo (la Cena).

Un Andamento Strano perchè di Solito la Glicemia nel Tardo Pomeriggio Prima della Cena Tende a Rialzarsi Leggermente (Rimbalzo).

IMPATTO METABOLICO DEL GLUCOMANNANO

Incuriosito quindi sono andato a Cercare Informazioni Scientifiche (Prof. Giuseppe Fatati – Presidente ObesityDay; Fondatore ADI) sul Glucomannano e ho Appreso che Assorbe Molta Acqua, dando Senso di Sazietà Favorendo anche il Metabolismo.

Il Glucomannano inoltre Aggregandosi alla Massa Fecale favorisce l’Evacuazione, Riducendo Drasticamente l’Assorbimento di Zuccheri e Grassi nell’Intestino, Abbassando a Lungo la Glicemia nel Sangue! (Controllo del Peso e delle Patologie Metaboliche Associate: Approccio Non Farmacologico – Pag 6)

CONCLUSIONI

Per gli Spaghetti Shirataki Niente Picco Glicemico quindi, nè Secrezione Insulinica che Avviene quando il Glucosio nel Sangue Supera il Valore di circa 126 mg/dl (d-journal Diabete Ticino – Iperglicemia Post-Prandiale – dr. V. Tatti). Al Contrario un Significativo Controllo e Abbassamento della Glicemia e Colesterolo nel Sangue.

In Commercio ci sono vari Formati di Shirataki: Spaghetti, Fettuccine, Tagliolini, Riso, ma Non hanno Nulla a che Vedere con la Pasta di Semola di Grano Duro. Hanno Sapore Neutro e Consistenza Leggermente Gelatinosa però.

In una Alimentazione Consigliabile Priva quindi di Carboidrati Insulinici Industriali (Tutti i Prodotti da Forno, Pasta, Pizza, Patate ..), gli Shirataki possono essere una Buona Alternativa Saltuaria, soprattutto se Condita in modo Gustoso .. e si può Mangiare anche a Cena senza Ingrassare!

Paolo Cavacece

SE HAI TROVATO L’ARTICOLO UTILE NON RINGRAZIARE FAI UNA DONAZIONE
Studi, Ricerche e Spese per Test e Sperimentazioni sono Esclusivamente a Carico del Sottoscritto in quanto Ricercatore Libero, Indipendente e Non Sponsorizzato da Alcuno, per questo sono Bene Accette Donazioni a Supporto che possono essere Effettuate con:

Bottone
Donazione in Alto a Destra del Sito (PayPal)
Bonifico Intestato a Paolo Cavacece IBAN:
IT47F03268223000EM000089041
PostePay Intestata a Paolo Cavacece CARTA N°:
4023600928539008.

Paolo Cavacece

Non Visito e Non Curo perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi dell'Alimentazione Naturale Evoluta dell'Uomo e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto Glicemico degli Alimenti sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.