Vitamina D: Siamo Tutti Carenti ..

By | 2 gennaio 2018
Integrazione Vitamina D

foto by Internet – Vitamina D: Tutti Carenti ..

PREMESSA
Si sa, Non sono molto d’Accordo sull’Uso degli Integratori Alimentari anche se Vegani, Naturali e Prodotti con Tutte le Accortezze possibili per Non Risultare Tossici.

Contemporaneamente mi sforzo sempre di Non essere “Settarista” o con i “Paraocchi” e di Seguire il più possibile il Buon Senso “Meditato”.

Proprio per questo mi sono ripromesso da tempo un Approfondimento a parte per quanto riguarda l’Integrazione di Vitamina D, in realtà un Ormone Fondamentale per l’Uomo. Purtroppo da Millenni con il Cambiare delle Abitudini, l’Uomo ne è diventato Cronicamente Carente.

E questo è un Grosso Problema per la Salute.

VITAMINA D: UNICA FONTE IMPORTANTE IL SOLE
L’Uomo in Origine è nato Glabro e dopo Milioni di Anni è rimasto tale nonostante l’Evoluzione Continua della Specie.

Infatti il Cavernicolo Primordiale, Viveva Nudo e la sua Vita si Svolgeva dall’Alba al Tramonto e poteva Assimilare così Giornalmente la Razione di Vitamina D sulla Pelle e quindi nel Corpo, attraverso i Raggi del Sole.

Vivendo Nudo riceveva un Ulteriore Beneficio: la Respirazione della Pelle, considerata il Terzo Rene. Oggi viviamo StraCoperti e nel Buio degli Edifici ..

MUTAZIONI DELLA PELLE
Nel corso dei Milioni di anni, per molteplici Motivi, l’Uomo si è Spostato nelle Varie Zone del Globo dalle più Calde alle più Fredde e il Nostro Meraviglioso Corpo non ha fatto altro che Adattarsi.

Pelle e Capelli Chiari per i Nordici per assimilare più facilmente il Sole (e quindi Vitamina D), Pelle e Capelli Scuri per gli Abitanti delle Fasce Tropicali per Difendersi dalla Troppa Esposizione ai Raggi del Sole e quindi ad un Eccesso di Vitamina D.

IMPOSSIBILE ASSUMERE VITAMINA D IN DOSI SUFFICIENTI DAGLI ALIMENTI
Contrariamente a Moltissime Vitamine e Minerali, Non è possibile Assumere Vitamina D in modo Sufficiente da “Razioni Normali” di Alimenti.

Infatti tolto l’Olio di Fegato di Merluzzo che con Solo 100gr si Assumono 10.000 UI (Unità Internazionale – Razione Giornaliera Fisiologica), per raggiungere la stessa “Razione Giornaliera” occorre circa un Chilo di Ippoglosso (Pesce dell’Atlantico Settentrionale), Sgombro, Carpa, Anguilla. Circa 2 Chili di Salmone, Storione, Uova di Gallina, Uova di Pesce, Coregone, Sgombro sott’Olio. Circa 4 Chili di Aringa, Sardina sott’Olio, Halibut, etc. e via via bisognerebbe Aumentare a Dismisura il Peso degli Alimenti da Assumere, che sono Prevalentemente di Origine Marina.

Impossibile Una Tantum, figuriamoci tutti i Giorni!

STUDIO INTEGRALE SULLA VITAMINA D E LA SUA INTEGRAZIONE
Dopo Accurata Ricerca ho Reperito in Rete un Approfondito ed Esaustivo Studio Condotto da una Task Force di Medici, dal Titolo Evaluation, Treatment, and Prevention of Vitamin D Deficiency: an Endocrine Society Clinical Practice Guideline, Pubblicato sul JCEM (The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism – dell’Oxford Academy – 1 July 2011) che nella Conclusione Suggerisce Dosi Alte di Vitamina D per l’Integrazione, fino al Raggiungimento di un Livello Ottimale nel Sangue.

La Task Force di Medici era composta da un Presidente, sei Esperti Aggiuntivi e un Metodologo. La Task Force non ha ricevuto alcun Finanziamento o Remunerazione Aziendale, quindi non avendo Secondi Fini Non era in Conflitto di Interessi. Puntualizzazione Importante.

LIVELLI OTTIMALI DI VITAMINA D NEL SANGUE
Range dei Laboratori di Analisi (circa).

CARENTE: Inferiore a 20ng/ml
INSUFFICIENTE: 21-30ng/ml
SUFFICIENTE: Oltre i 31ng/ml
MAX: 100ng/ml

OTTIMALE: 75-80ng/ml

Tutti i Popoli Occidentali stanno Abbondandemente sotto i 20ng/ml, spesso Molto-Molto Sotto e quindi Perennemente Carenti!

SUGGERIMENTO SCREENING VITAMINA D
Lo Studio Consiglia Analisi di Vitamina D (Test 25 (OH) D) per tutti coloro che hanno Malattie cosidette AutoImmuni e poi Rachitismo, Osteomalacia, Osteoporosi, Malattia Renale Cronica, Insufficienza Epatica. Sindromi da Malassorbimento: Fibrosi Cistica, Malattia Infiammatoria Intestinale, Morbo di Crohn, Chirurgia Bariatrica, Enterite da Radiazioni, Iperparatiroidismo. Per Coloro che Assumono Farmaci: Farmaci Antinfiammatori, Glucocorticoidi, Farmaci per l’AIDS, Antifungini (es. Ketoconazolo), Colestiramina, Donne in Gravidanza e in Allattamento, Anziani con Storia di Cadute, Anziani con Storia di Fratture non Traumatiche (Spontanee), Bambini e Adulti Obesi (BMI> 30 kg/m 2 ). Disturbi che Formano il Granuloma: Sarcoidosi, Tubercolosi, Istoplasmosi, Coccidiomicosi, Berilliosi, Linfomi.

Praticamente per Tutti!

LIVELLI DI INTEGRAZIONE DI VITAMINA D SUGGERITA DALLO STUDIO
Tenendo presente che l’Esposizione al Sole (Specialmente tra le ore 11:00 e le 15:00, momento in Cui I Benefici dei Raggi UVB – quelli che Sintetizzano la Vitamina D – sono Maggiori) in Costume da Bagno fin quando Inizia un Minimo Arrossamento della Pelle Equivale a Ingerire di Media ~20.000 UI di Vitamina D e che l’Esposizione al Sole delle sole Braccia e Gambe equivale a Ingerire ~3.000 UI di Vitamina D, si Suggerisce una Integrazione.

• RISCHIO CARENZA VITAMINA D: 6.000 UI o più al Giorno
• CARENTI E OBESI: 6.000/10.000 UI al Giorno

Lo Studio sulle Dosi Giornaliere ha Evidenziato che le Persone che hanno ricevuto 10.000 UI al Giorno di Vitamina D (D3) per 5 Mesi Non hanno avuto Alcuna Alterazione dei Livelli di Calcio nel Sangue e nell’Urina. (Contrariamente a quanto Affermano Molti Medici)

METODO DELLO SCREENING
Il Semplice Metodo di Controllo Consiste nella Misurazione Iniziale dei Livelli di Vitamina D nel Sangue e Iniziando subito a Integrarla con 10.000 UI (Razione Media Ritenuta Fisiologica di un Uomo Esposto al Sole) Durante il Pranzo (meglio se assunta con un Grasso Vegetale Crudo (Olio), poichè è LipoSolubile.

Dopo i Primi Due Mesi si Effettua il Primo Controllo e così di Seguito e una volta Attestato in Modo Stabile il Valore di Vitamina D nel Sangue sui 75/80ng/ml, bisogna cercare di Mantenere questo Livello con circa 7.000/8.000 UI al Giorno, Controllandosi sempre ogni Paio di Mesi.

Lo Studio prende in Esame tutti gli Esseri Umani dalla Nascita alla Tardissima Età (compresi Lattanti e Donne in Gravidanza), Suggerendo la Razione Giornaliera secondo Fascia di Età e Condizione Corporea.

NOTA
In Rete si Trovano molte Pubblicazioni di Ricerche Scientifiche della Medicina Ufficiale riguardanti i Benefici dell’Integrazione della Vitamina D su svariate Malattie cosiddette “Inguaribili”. Per esempio sulla Sclerosi Multipla, sulla Neurite Ottica, sui Danni alla Mielina, sull’Artrite Reumatoide, sul Cancro, sulle Tiroiditi, sulla Fibromialgia, sul Parkinson, sulla Psoriasi e Vitiligine, etc..

Paolo Cavacece


Paolo Cavacece

Non Curo e Non Visito perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi Filosofici-Igienico-Salutisti di Naturopatia Scientifica e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto degli Alimenti Solidi e Liquidi sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

One thought on “Vitamina D: Siamo Tutti Carenti ..

  1. Roberta Balestra

    Gentile Paolo,

    la seguo da tempo e la ringrazio per l’articolo, molto interessante. Mi ha convinto! sto già integrando con un prodotto molto interessante per le articolazioni e le ossa, Joint Vie (https://www.vegetology.com/supplements), con una formula vegana.
    Dopo il suo articolo, ho deciso che aumenterò la dose di vitamina D, prendendo magari il Vitashine™ Vegan Vitamin D3 2500iu Tablets, sempre della stessa casa
    Ho scoperto per caso questa società di integratori vegani (Vegetology, appunto) e desideravo condividerla con lei

    Cari saluti
    Roberta

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *