Vegan: Non Basta la Parola!

di | 9 Ottobre 2019
Vegan Non Basta la Parola!
foto by Internet – Vegan: Non Basta la Parola!

I Vegan sono coloro che rifiutano di Nutrirsi di Tutti i Prodotti Animali e loro Derivati. I Vegetariani invece si Nutrono anche di Prodotti Ovo-Lattiero-Caseario e Miele. I Pesco-Vegetariani aggiungono anche il Pesce di Provenienza Unicamente Pescato.

L’approccio dei Vegan a questa Filosofia Alimentare e di Vita avviene di solito attraverso due Vie: Etica e Salutistica.

Fin qui tutto Chiaro e Niente di Nuovo.

IL PRIMO UOMO SI NUTRIVA ISTINTIVAMENTE SENZA AIUTO MEDICO

Immagino che il primo Uomo (Hominidae, Ominide, Homo Erectus o chiamatelo come volete), nato Presumibilmente nella Fascia Equatoriale (Dati i Noti Ritrovamenti – soprattutto Africa e poi Asia), Non fosse per questo Ricoperto da Alcuna Protezione Naturale tipo Pelliccia o altro.

Nelle Foreste Tropicali ci si Nutriva allora, con Vegetali, Frutta ma anche con Bacche, Radici, Tuberi, Funghi, magari poco Miele Selvatico Sfidando l’Ira delle Api e Forse con qualche Uovo Sottratto a un Pennuto Distratto.

Non credo perciò che questo Ominide si Creasse il Problema Etico o Salutistico Alimentare. O che cercasse un Integratore di B12 per evitarne la Carenza. Oppure che Zuccherasse o Salasse o Cuocesse il suo Cibo Naturale. O che facesse le Analisi del Sangue. Oppure che avesse bisogno di Chicchessia per Alimentarsi in modo a lui Adeguato.

Penso invece che la Sua Alimentazione fosse NATURALE E ISTINTIVA, senza bisogno delle Attuali Artificiose e Lucrose “Impalcature Mediche”.

CICLO VITALE NATURALE DELL’UOMO

Si potrebbe Obiettare però che l’Ominide Viveva Naturalmente per Soli 40/50 Anni circa. È Ammissibile ma può darsi anche che quella potrebbe essere stata la Naturale Longevità della Razza Umana.

Come i 15 anni per i Cani, i 12 per i Gatti, i 20 per le Mucche (Non certo quelle negli Allevamenti Intensivi che ne vivono 4-5), i 50 per i Gorilla, i 60 per gli Elefanti, etc..

Sembra inoltre che la Longevità degli Animali, mediamente, vada di Pari Passo con la loro Mole.

L’Uomo soprattutto negli ultimi 100 anni ha quasi Raddoppiato la sua Longevità, a Scapito però Sicuramente della Salute con la Conseguente Nascita Enesorabile di una Infinità di Ulteriori Malattie.

Può darsi allora che la Nostra Struttura e Conformazione Anatomica sia Adatta ad un Ciclo Naturale di Vita Attestato ai 40/50 anni e non oltre ?

È Vero che Viviamo Molto di più. Malati a Vita però.

OLIGARCHIA MODERNA

Oggi noi viviamo infatti una Vita Surreale, Imposta da un Potere Oligarchico di un Centinaio di Persone nel Mondo, Padroni del Nostro Pianeta, che ci “Manovrano” a loro Piacimento e per loro Grande Lucro.

Mi riferisco perciò all’Enorme Carrozzone Agro-ZooTecnico-Alimentare-Farmaceutico-Finanziario. Fortemente Sostenuto dai Media, loro Divulgatori a Pagamento, con Conseguente Enorme Conflitto di Interessi.

Come possono i Media Inimicarsi chi li Foraggia Lucrosamente con le Pubblicità? Non Possono!

I Tossici e Pessimi Prodotti Alimentari Industrializzati infatti, ci rendono Malati a Vita. Di Conseguenza Prendiamo Farmaci Vita Natural Durante.

Le “Impalcature Mediche” vanno bene come Pronto Soccorso, per quello che Esprime la Frase stessa: “Pronto-Soccorso” … Punto e Basta!

Al resto ci Pensa il Nostro meraviglioso Organismo. Senza quindi Paure e Allarmismi.

NON BASTA ESSERE VEGAN

Il Vegan Rispetta la Visione Etica Filosofica questo sì, ma Non è Sufficiente per Rispettare quella Salutistica e Spirituale altrettanto Importanti.

L’IMPORTANZA DEI SOCIAL NETWORK

Spesso mi Imbatto in Discussioni sui Social Network, circa la Bontà di Alcuni Prodotti Confezionati Industriali Vegan. Si Discute però Solo sulla Possibilità che possano Contenere o Meno alcuni Additivi di Provenienza Animale!

È Decisamente più Importante Invece Leggere Attentamente gli Ingredienti e i Tossici Additivi Chimici Contenuti!

I PESSIMI CIBI INDUSTRIALI SONO CIBI MORTI

Giusto, è bene Approfondire, ma “IL” Problema in questo caso, non è l’Additivo (che in ogni caso Non Deve Esserci Assolutamente), ma la Confezione Industriale. Stiamo parlando di Cibi “Spazzatura” Inscatolati, di Cibi Morti, di Cibi Ladri, che Tolgono e Non danno.

Tutti gli Alimenti Confezionati Industriali a lungo andare Procurano Malattie per la Tossicità dei loro Innumerevoli Additivi, per i loro Conservanti, per il fatto che sono Pastorizzati, per l’Enorme Quantità di Sale e/o Zucchero che Contengono, perchè sono Chimici, Morti, Privi di Vitamine e della Forza Vitale che solo un Cibo Crudo può Rendere.

FRAGILI TESI ALIMENTARI

Sarebbero Importanti i Social Network per questo, per aiutare le Persone ad Aprire gli occhi, a Non farsi Sopraffare, a Divulgare loro quanto appreso Scientificamente.

Ma spesso ci si Scontra con un Muro di Gomma, che non è semplicemente “Diversità” di Vedute anche Legittime, ma è vera e propria Ostinazione nel Bendarsi gli occhi e Non Voler Vedere.

NIENTE SUPERMERCATI (ANCHE BIO). E ATTENZIONE ALLE ETICHETTE

In tutti i Supermercati allora, quelli Bio Compresi, gli Unici Scaffali che bisogna Utilizzate sono quelli Inerenti Frutta e Verdura. Assolutamente Non Pulita e Non Inbustata (Piene di Cloro. Quando va Bene!).

Per questo sono sicuramente Migliori i Numerosi Mercati di Qualità (Coldiretti, Campagna Amica, Mercati Slow Food, etc.), Presenti su tutto il Territorio Nazionale.

Niente Scuse quindi!

Da Qui puoi Scegliere allo stesso modo La Regione, la Provincia e il Comune dei Mercati di Campagna Amica.

Soffermatevi un giorno che avete Voglia e Tempo a leggere Bene le Etichette di un Qualsiasi Prodotto Industriale Venduto anche nei Markets Bio. Penso che ad essere Benevoli ce ne siano di “Acquistabili” non più del 5-10% di essi. In ogni caso stiamo parlando sempre di Prodotti “Vuoti”.

IL DANNO DERIVANTE DALLE COTTURE DEI CIBI

Il russo dr. Paul Kouchakoff con la Ricerca “The Influence of Food Cooking on the Blood Formula of Man”, al Primo Congresso Internazionale di Microbiologia di Parigi nel 1930, dimostrò che quando si mangia Cibo Cotto, aumentano a “Dismisura” i Globuli Bianchi (Leucociti).

Lo stesso Non avviene però assumendo Cibo Crudo. Significa quindi che il Nostro Organismo sta cercando di combattere ciò che Reputa un Invasore!

LE MOLECOLE DI MAILLARD

Nel 1916, Louis Maillard dimostrò che nel Cibo Cotto “Imbrunito” (Carne alla Griglia, Crosta di Pane, Cibi Rosolati al Forno, etc.) si Crea una Catena Infinita di Molecole Tossiche chiamata per questo “Reazione di Maillard”.

Si Crea anche un “Caos Chimico” al quale il Nostro Organismo non sarà mai in grado di Adattarsi a causa della Imprevedibilità delle stesse Sostanze Chimiche.

Già al di Sopra di soli 42° infatti, vengono Distrutti tutti gli Enzimi e gli altri Nutrienti.

NIENTE FORNO A MICROONDE

Il Forno a Microonde utilizza un Generatore a Magnetron per Produrre Microonde alla frequenza di circa 2.45 GHz per cuocere il Cibo.

Il Riscaldamento e la conseguente Cottura è dovuto al fatto che le Microonde causano un Aumento dell’Energia Rotazionale delle Molecole di alcune sostanze e in particolare dell’Acqua.

Dato che la Materia Organica è composta in Prevalenza di Acqua, il Cibo può essere Cotto facilmente con questa Tecnica.

Le Microonde agiscono a livello Fisico, Biochimico e Fisiologico però e per questo il Cibo Cotto al Microonde perde il 90% della sua Energia Vitale, Disintegrandosi Strutturalmente. Infine i Nutrienti risultano Alterati e possono Causare Malattie Digestive e del Sangue.

Nel 1991 il medico svizzero Hans Ulrich Hertel Realizzò uno Studio con cui Dimostrò che la Cottura o il Riscaldamento di Alimenti al Microonde presenti Sensibili Diminuizioni dei Valori di Emoglobina e Linfociti nel Sangue.

Il dr. Hertel passò Molteplici Noie Giuridiche per questo Studio ..

Forno a Microonde? No Grazie, QUI con lo Studio del dr Hertel.

VEGAN VUOL DIRE ANCHE ABOLIRE SALE E ZUCCHERO PER SEMPRE

L’Assunzione di Sale e Zucchero Aggiunti, purtroppo non avviene solo “per Nostra Volontà” in Cucina, ma anche e soprattutto “Involontariamente” attraverso i Pessimi Prodotti Industriali Confezionati che Acquistiamo.

Quindi non Controllabili direttamente da noi, almeno che non prestiamo molta Attenzione alle Etichette di questi Prodotti. Ma Raramente vedo Gente al Supermercato Leggere Attentamente le Etichette!

Anche Alcuni Prodotti Elaborati Congelati, Contengono delle Piccole “Bombette Ingrassanti”: Dolcificanti tutti Compresi, Addensanti, Esaltatori di Sapidità, Sale e Zucchero, Conservanti, Coloranti, Stabilizzanti, Vitamine ecc.. Specialmente poi se Combinati tra loro.

Attenzione anche a Tutti i Crostacei Congelati che Contengono Forti Quantità di Solfiti per Evitare l’Annerimento della Testa.

Il Sale da Cucina, è un Prodotto dell’Uomo (Salgemma – Miniere, Sale Marino…), e dopo un lungo Processo “Meccanico-Chimico”.

Sale da Cucina Perchè Abolirlo, QUI

Lo Zucchero (Saccarosio), così come il Sale, è un Prodotto dell’Uomo e dopo un lungo processo Meccanico-Chimico (Canna da Zucchero, Barbabietola). In Natura infatti non Esiste come Alimento.

È Presente Solo sotto forma di Fruttosio nella Frutta. Solo che nella Frutta è un Elemento Organicato Associato a Minerali e Vitamine, Benefico e Perfettamente Assimilabile dal Nostro Organismo.

Lo Zucchero Bianco Industriale invece è Inorganico, Poco Assimilabile e Dannosissimo, una vera Tragedia per l’Umanità.

Zucchero Raffinato: Il Veleno più Dolce di tutti, QUI

SALE & ZUCCHERO INSIEME: DISASTRO TOTALE

Il Sale è uno dei Principali “Veleni” della nostra Alimentazione ed è uno dei Principali Trasportatori di Glucosio nell’Intestino (1 Molecola di Glucosio con 2 Ioni di Sodio – Dr. Giuseppe Arienti: Le Basi Molecolari della Nutrizione – Terza Edizione, Pag. 123, Ultimo Paragrafo).

ATTENERSI AL PACCHETTO DI SALUTE NATURALE VEGAN

La Stragrande Maggioranza della Gente trova nel Cibo ogni Forma di Compensazione ormai da Generazioni, fino a Raggiungere però un Terribile Risultato: l’Obesità!

Piano-piano e senza Accorgersene. Bastano infatti Soltanto 5-6gr. di Peso Acquisito al Giorno per Ingrassare 20Kg in 10 Anni, 30Kg. in 15 Anni !

Ci Avete mai Pensato?

E Non Crediamo che ciò avviene soltanto dalla Mezza Età in poi, ma può iniziare alla Fine dell’Accrescimento, cioè circa dopo i 24 anni, periodo in cui Cala Vistosamente la Richiesta di “Energia Alimentare” poichè Cessa la Produzione dell’Ormone della Crescita IGF-1.

Non Parliamo poi di molti Bambini e/o Adolescenti che al giorno d’oggi purtroppo, seguendo gli “Scellerati Insegnamenti” dei Genitori, hanno già Percorso Inesorabilmente “Molto Prima” dei 24 anni la Via dell’Obesità.

PACCHETTO SALUTE GRATUITO

– Eliminare gli Zuccheri Aggiunti ed Edulcoranti Industriali in tutte le forme Evidenti o Nascoste, il Sale (tragedia dell’Umanità, insieme allo Zucchero).

– Mangiare “Solo” Cibo Vivo, Fresco e Naturale.

– Incrementare Frutta, Vegetali, Legumi Freschi di Stagione, Frutta in Guscio e Germogli.

– Un Piatto di Verdura Cruda per Iniziare il Pranzo e la Cena.

– Masticare Bene e Lentamente. Mangiare solo quando si ha Fame “Cellurare” (quella Vera e non di Testa o Peggio Abitudinaria).

– Muoversi di più, Camminare Velocemente. Sudare fa Bene, è la prima forma di Eliminazione che “Rompe” il Meccanismo della Ritenzione Idrica, Espellendo Contemporaneamente le Tossine che Acidificano il nostro “Sistema Corpo”.

– Camminare a Piedi Nudi sull’Erba, quando Possibile con Pochi Indumenti addosso, a Pelle più Nuda Possibile (Siamo nati “Sprovvisti” di Pelliccia).

– Abolire i Micidiali Antitraspiranti, Portatori di Minerali Pesanti (Alluminio su tutti) Difficili da Espellere (tutt’al più usare una piccolissima quantità dell’Ottimo Olio di Cocco che oltre a Profumare è un Potente Antibatterico). Mangiando più Vegetali, ci si Scorderà del “Cattivo Odore”, sia del Sudore che dell’Urina.

– Respirare più Profondamente

– Cambiare Radicalmente le Cattive e Distruttive Abitudini come Fumare, Bere Caffè-The-Cole-Bibite Dolci-Alcolici e Succhi Confezionati (Morti e Fasulli).

– Dormire la Notte con la Finestra Aperta (Stecche della Tapparella Aperte).

Svincolarsi infine dalla Dipendenza delle Informazioni dei Media, spesso False a Pagamento, che sono a Favore delle Mega-Industrie Farmaceutiche e Alimentari.

LE PICCOLE QUOTE PROTEICHE FANNO PARTE DELL’ALIMENTAZIONE NATURALE DELL’UOMO

Per esempio un Panino Tostato con Formaggio a Pasta Cruda di Malga (magari di Capra – Da Pastore Amorevole verso gli Animali) Ottenuto mediante Caglio Vegetale che Contenga molta Verdura a Foglia o con Zucchine, Melanzane, Pomodori, ecc..

Allo stesso modo un Ovetto Ruspante sottratto a una dozzina di Galline che Razzolano Allegre nell’aia, da fare Sodo o Cotto a Bassa Temperatura (in Camicia).

Oppure ogni tanto Poco Pesce (Esclusivamente Pescato e Non di Allevamento), “Abbattuto” e poi Mangiato Crudo oppure Cotto a Bassa Temperatura.

LA NATURA NON VA’ RIDOTTA A OTTUSA E OSTINATA LOTTA TRA “SETTE”

Bisogna tornare a Seguire il proprio Istinto Naturale Primordiale, che Non è certo quello dove si è “Costretti” a Delegare al Macellaio la Nostra Alimentazione a base di Cadaveri Sezionati e Putrefatti, uccisi Brutalmente e senza Pietà almeno una Ventina di Giorni prima di essere Consumati.

Il Nostro Istinto Primordiale Non Prevede di Ingozzarci di Pessimi Carboidrati Insulinici Industriali (Pane, Riso, Pasta, Pizza, Tutti i Prodotti da Forno, Cibi Confezionati Industriali, Dolcificanti, Zuccheri, Bibite Gasate, Succhi di Frutta Confezionati, ecc.). Dalla Mattina appena Svegli, fino alla Sera quando andiamo a Letto.

Ebbene quella è una Scorta per una Settimana!

LA VERA RIVOLUZIONE VEGAN

Vegan bisogna esserlo nello Spirito, nel Cuore e nella Mente, Liberi da ogni Pensiero Negativo.

Vegan è una Filosofia “Universalista” Non solo Alimentare che è il Primo Gradino della “Rivoluzione” e Salutista che ne è il Secondo. È anche Amare la Natura in tutti i suoi Componenti Rifiutando con tutte le Forze quanto di Pessimo sa Combinarle la Mano “Cainesca” dell’Uomo.

Sbandierare la Propria Appartenenza Vegana Assolutista e Settarista, magari Guardando “Male” un Pescatore che sta Assaporando un suo Pesce appena Pescato, NON VUOL DIRE NULLA.

Vegan: Non Basta la Parola senza gli Altri Molteplici Principi a 360°!

Paolo Cavacece

SE HAI TROVATO L’ARTICOLO UTILE NON RINGRAZIARE FAI UNA DONAZIONE
Studi, Ricerche e Spese per Test e Sperimentazioni sono Esclusivamente a Carico del Sottoscritto in quanto Ricercatore Libero, Indipendente e Non Sponsorizzato da Alcuno, per questo sono Bene Accette Donazioni a Supporto che possono essere Effettuate con:

Bottone
Donazione in Alto a Destra del Sito (PayPal)
Bonifico Intestato a Paolo Cavacece IBAN:
IT47F03268223000EM000089041
PostePay Intestata a Paolo Cavacece CARTA N°:
4023600928539008.

Paolo Cavacece

Non Visito e Non Curo perchè Non sono medico ma Promuovo Semplicemente alcuni Principi dell'Alimentazione Naturale Evoluta dell'Uomo e Faccio Ricerca e Sperimentazione Autonoma circa l'Impatto Glicemico degli Alimenti sul Nostro Organismo ...

Altri Articoli - Sito Web

SEGUIMI
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle PlusStumbleUponYouTube

Un pensiero su “Vegan: Non Basta la Parola!

  1. Salvatore

    Questo è veramente un articolo da incorniciare, chiaro, diretto, preciso e sopratutto vero.
    Sono d’accordo su tutto e le faccio i miei più sinceri complimenti.
    Grazie

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.